800 90 02 90 CHIAMA ORA, SERVIZIO TELEFONICO: LUN-VEN: 08-19 | SAB-DOM: 09-13

Il forno non scalda bene: sarà la resistenza?

3 Settembre 2020

Blog Manutenzione Forno Il forno non scalda bene: sarà la resistenza?

Con il caldo estivo, cucinare con il forno non è certo la cosa più allettante da fare.
Ma ci sono alcuni piatti a cui è difficile rinunciare. Senza contare che la cottura al forno è tra quelle che meglio conservano i principi nutritivi dei cibi. Quindi, anche se con qualche sforzo (e goccia di sudore) in più, siamo in tanti a non rinunciare a questo elettrodomestico anche di questi tempi.

Potrebbe succedere, però, che la resistenza del forno smetta di funzionare e questo potrebbe mandare a monte tutti i tuoi piani per la cucina! Fermo restando che puoi contattare un tecnico certificato per la riparazione del forno di SulSicuro, vediamo perché la resistenza del forno (Whirlpool, Hotpoint, Ariston o di qualsiasi altra marca) si potrebbe rompere.

Resistenza forno: che cos’è?

Prima di vedere quando si parla di resistenza del forno rotta, cerchiamo di capire di che componente si tratta.

La resistenza per forno è la parte che consente il riscaldamento del forno. Generalmente, ne sono presenti almeno due all’interno dell’elettrodomestico. C’è la resistenza superiore, detta anche “resistenza cielo”, costituita da una serpentina. Nella parte inferiore del forno, invece, troviamo la resistenza inferiore. Potrebbe esserci anche una terza resistenza posizionata al centro dell’apparecchio con una ventola all’interno, chiamata anche resistenza circolare. Quest’ultima la si trova solo nei forni ventilati.

Sei curioso di scoprire le differenze tra forno statico e forno ventilato? Scopri qual è il migliore all'interno del nostro articolo.

Non c’è una situazione specifica che causa la rottura della resistenza. Solitamente, i forni poco usati corrono il rischio di smettere di riscaldare bene, ma potrebbe anche trattarsi del problema opposto, ovvero di un’eccessiva usura dell’elettrodomestico.

Il forno non scalda: la resistenza è rotta?

Quando il forno non si accende può dipendere da tante componenti del forno, tra cui il termostato, il commutatore o anche il contaminuti. Ma non si tratta di un problema della resistenza per forno. Quello è presente solo quando il forno non scalda più bene o quando, ogni volta che azioni l’elettrodomestico, scatta l’interruttore differenziale (il salvavita).

Potresti accorgerti della resistenza del forno rotta notando che i cibi non si cuociono più in maniera uniforme. È anche vero che questo potrebbe dipendere da un problema che non riguarda strettamente la resistenza, ma potrebbe trattarsi anche di un guasto al termostato. Invece, il salvavita si aziona solo quando la resistenza è rotta e rilascia corrente all’interno dell’elettrodomestico. Se non si azionasse questo meccanismo, rimarresti folgorato al semplice tocco di una qualsiasi parte del forno non isolata. Quindi, quando l’apparecchio scatta, puoi starne certo: la resistenza del forno non funziona.

Resistenza forno rotta: ecco come verificarlo

Se il tuo forno non scalda più bene gli alimenti e hai il dubbio che sia colpa della resistenza rotta, c’è un modo per verificarlo.

Innanzitutto, devi sapere che statisticamente la resistenza che ha più probabilità di rompersi tra quelle presenti nel forno è la cielo. Per controllare il suo funzionamento puoi provare a toccarla per un istante dopo esserti inumidito il dito. Attento a toccarla davvero solo per un istante: se fosse funzionante, ti bruceresti! Se non è la resistenza superiore ad essere rotta, puoi fare la stessa prova anche con quella inferiore e poi con quella centrale. Non è nessuna delle 2 o 3? Allora è probabile che il problema sia altrove, ma per essere sicuro ti conviene chiamare un tecnico professionista che conosca l’apparecchio e sappia individuare subito dove risiede il guasto!

Potresti anche misurare la continuità della resistenza con l’apposito tester. Tuttavia, si tratta di un’operazione abbastanza impegnativa perché devi staccare la corrente, smontare il pannello del retro dell’apparecchio (se il tuo forno è a incasso, devi tirarlo fuori dal suo contenitore), raggiungere i contatti e usare il tester. È una manovra delicata che è meglio lasciare alle mani di un professionista!

Se devo sostituire la resistenza, qual è costo della resistenza forno?

Se ti ritrovi con la resistenza del forno rotta, c’è poco da fare: devi sostituire il pezzo danneggiato con uno nuovo. Devi fare attenzione a comprare la resistenza adatta al tuo tipo di forno. La resistenza forno della Whirlpool può essere diversa da quella di un’altra marca oppure le sue misure sono maggiori o minori di quelle standard.

Una volta arrivato il pezzo di ricambio, puoi essere tu stesso/a a montarlo. Questo, a patto che tu sia abbia una minima competenza in materia di elettrodomestici e ti sia già capitato di ripararne qualcuno. Ecco i passaggi che dovresti seguire se vuoi sostituire la resistenza per forno:

• stacca la spina del tuo forno;
• smonta il retro del forno, il pannello superiore e anche quello frontale insieme alle manopole;
• sgancia i fili collegati alla resistenza superiore o inferiore del forno cercando di memorizzare la loro posizione (potresti anche scattare una foto con il cellulare per avere un supporto in più alla memoria);
• rimuovi le viti della resistenza forno con il cacciavite sia per quella superiore che inferiore;
• sostituisci le due resistenze;
• rimonta tutto, facendo molta attenzione a non sbagliare gli allacciamenti.

Se non sei pratico di elettrodomestici, dimentica tutto quanto hai letto qui e chiama un tecnico specializzato in questo tipo di lavori. Si tratta di manovre molto delicate e sbagliarle potrebbe avere anche delle conseguenze gravi. Quindi, lascia fare agli esperti!

Se sei preoccupato/a del costo della resistenza del forno e del suo montaggio, perché non richiedi un preventivo a noi di SulSicuro? Grazie alla nostra partnership con alcuni dei più grandi marchi di elettrodomestici sul mercato, ti garantiamo pezzi di ricambio originale che faranno tornare il tuo forno come nuovo!

Rivolgerti all’assistenza fuori garanzia non è più oneroso a livello economico della sostituzione integrale del forno, anzi! Il problema della resistenza rotta è facilmente risolvibile tramite una semplice sostituzione. L’unico inconveniente è che richiede una certa manualità tecnica per essere montata. Ma di certo, non conviene comprare un nuovo apparecchio.

Pensa anche al bene che faresti all’ambiente scegliendo di non creare un rifiuto di difficile smaltimento in più. Basta una semplice riparazione e il tuo forno tornerà come nuovo. Quindi, perché non chiamare noi di SulSicuro?