800 90 02 90 CHIAMA ORA, SERVIZIO TELEFONICO: LUN-VEN: 08-19 | SAB-DOM: 09-13

A qualcuno piace freddo (il frigo)

26 Settembre 2019

Blog Manutenzione Frigorifero A qualcuno piace freddo (il frigo)

Mangiare non è solo un bisogno fisiologico, ma anche uno dei massimi piaceri della vita. Ecco perché per molte persone la cucina è la stanza più importante di una casa e si spende tanto tempo nella scelta dell’arredamento e degli elettrodomestici. Tra quest’ultimi, il nostro migliore amico è senza dubbio il frigorifero. A chi altro possiamo rivolgerci nei momenti di crisi e di ansia senza paura di ottenere un rifiuto?

I frigoriferi possono essere molto diversi dal punto di vista del design e della struttura interna. Alcuni sono combinati, alcuni monoporta, altri ancora a incasso… ce n’è per tutti i gusti e per tutte le necessità. Le marche sono diverse, ognuna con le sue qualità: dalla Whirlpool all’Hotpoint- Ariston, fino alla Indesit.

Vista l’importanza che il frigorifero ricopre nella vita di ciascuno di noi, è fondamentale conoscerne il cuore, ovvero ciò che ne garantisce il corretto funzionamento: il termostato.

Qual è la Temperatura del frigo ideale? Impariamo a usare il termostato!

 Hai presente quella rotella o levetta che vedi all’interno del tuo frigorifero? Bene, quello è il termostato e da lui dipende il buon funzionamento del tuo elettrodomestico. Questo congegno è in parte meccanico e in parte elettrico ed è formato da una scatola di lamiera stampata a cui è collegato un tubo di circa 50 cm. All’interno di questo tubo si trova un gas che si espande grazie alla dilatazione termica e che permette l’attivazione dell’intero sistema responsabile per il raffreddamento del frigo.

 Tutti sappiamo che il frigorifero deve essere freddo, ma impostarne la temperatura interna non è proprio semplicissimo. Non tutti i cibi possono essere conservati alla stessa maniera. I frigoriferi moderni hanno scompartimenti diversi che servono non solo a organizzare gli spazi e a facilitare il ritrovamento degli alimenti, ma anche a differenziare la temperatura. È dunque necessario capire qual è la temperatura ideale per ciascun scomparto, impostarla e mantenerla.

Regolare la temperatura frigo in base agli scompartimenti

All’interno di un frigorifero dovrebbero esserci diverse zone termiche. Nella parte centrale dell’elettrodomestico, ovvero quella che comprende i ripiani, la temperatura dovrebbe aggirarsi intorno ai 4°/5°. Si tratta di una temperatura mediamente fredda che è ottima per alimenti come uova, latticini, salumi, dolci, cibi cotti o sughi.

Il cassetto per la carne e il pesce deve avere necessariamente avere una temperatura più bassa: 0° o 1°. Per essere conservato qui, il pesce deve essere pulito e non può rimanervi per più di un giorno. La carne, invece, può starne anche tre.

Al contrario, le verdure devono essere conservate in un altro cassetto più “caldo”. La temperatura frigo ideale per loro, infatti è di 6° o 7°. I balconcini laterali sono anch’essi meno freddi e sono ideali per conservare bottiglie, burro e salse.

Come impostare la temperatura del termostato

I frigoriferi più moderni hanno un termometro interno che mostra i termostati separati per i vari scompartimenti e un display esterno che permette di modificare la temperatura. Se il tuo elettrodomestico corrisponde a questa descrizione, puoi impostare i gradi secondo le indicazioni date prima. Se, invece, il tuo frigorifero è un po’ meno recente, troverai una rotella che dovrai regolare secondo i livelli dati dall’elettrodomestico stesso. Dai un’occhiata al libretto di istruzioni: sarà sicuramente presente un’equivalenza tra i gradi centigradi e i livelli.

Mantenere costante la temperatura del frigorifero: alcuni consigli

Ci sono tante piccole accortezze che puoi adottare per evitare che il freddo del frigorifero venga meno. Innanzitutto, evita di aprire le porte del frigo in continuazione (farà bene anche alla bolletta elettrica!). Non riempire il tuo elettrodomestico come se stessi andando incontro a una guerra. Se il frigorifero è pieno, la temperatura non riesce a diffondersi in maniera omogenea e questo può portare a un surriscaldamento dei diversi scompartimenti. Inoltre, evita di mettere alimenti troppo caldi in frigo: potrebbe formarsi la brina.

Ricordati di cambiare la temperatura del frigo in base alle stagioni. In estate devi abbassarla di 1° visto che l’escursione termica tra l’interno del frigorifero e l’ambiente esterno sarà più elevata. Al contrario, in inverno dovrai alzarla poiché la differenza è minore.

Cosa fare se il termostato non funziona più

Un (brutto) giorno ti potrebbe capitare di trovare i diversi ripiani del frigorifero gocciolanti. In un altro (terribile), la muffa. Sono segnali che indicano una temperatura troppo alta rispetto a quella che dovrebbe essere impostata sul termostato. Se, invece, ti capita di trovare i cibi congelati, sarà vero il contrario: la temperatura interna è troppo bassa rispetto all’ideale. In entrambi i casi, la qualità degli alimenti ne risentirebbe, perdendo di genuinità.

Davanti a situazioni del genere, non ti resta che fare una constatazione: il frigorifero ha un problema. Immediatamente andrai a controllare se è ancora in garanzia. Se non lo è, non iniziare a girare senza sosta per negozi di elettrodomestici alla ricerca di un frigo nuovo. Non è la soluzione migliore dal punto di vista economico.

Ciò che potresti fare è chiamare un tecnico specializzato nella riparazione di elettrodomestici che ti aiuti a reperire un nuovo termostato compatibile con il tuo frigorifero e te lo monti. Non è un’operazione semplice, va fatta in sicurezza evitando di compromettere ulteriormente il funzionamento dell’elettrodomestico. Il professionista sa dove mettere le mani ed è meglio affidarsi a lui. SulSicuro.it è un servizio di assistenza in cui tecnici certificati si occupano della riparazione di elettrodomestici fuori garanzia. Grazie alle loro partnership con i grandi marchi dell’elettronica, garantiscono ricambi originali.

Riparare è una scelta economica ed ecologica

Anche se non è più in garanzia, non significa che aggiustare un elettrodomestico costi di più che comprarne uno nuovo. Dipende dall’entità del danno. Nel caso di rottura del termostato di un frigorifero, sostituirlo con l’aiuto di uno specialista è la soluzione migliore. In questo modo, eviterai una spesa di soldi e di energie non indifferente. Senza contare il favore che farai all’ambiente. Smaltire un elettrodomestico è sempre complicato. Sbarazzarsi di un oggetto potenzialmente funzionante è un comportamento che favorisce l’inquinamento. Quindi, prima di buttare il tuo frigorifero, pensa se è davvero necessario farlo.