800 90 02 90 CHIAMA ORA, ASSISTENZA ELETTRODOMESTICI AL TUO SERVIZIO IN TUTTA ITALIA

Guida alla scelta di un frigorifero monoporta

29 Agosto 2019

Perché scegliere un frigorifero monoporta per la propria cucina? Vediamo insieme come orientarci, scegliere e i modelli disponibili.

Il momento è arrivato: vuoi perché il vecchio elettrodomestico si è rotto o per una voglia di rinnovamento generale, bisogna scegliere un nuovo frigorifero. La maggior parte delle persone ha nella propria casa un frigorifero monoporta, che sia con congelatore o senza, da incasso o a libera installazione, spesso si rivela davvero la scelta migliore per moltissime cucine italiane.

Cosa si intende per frigorifero monoporta

Generalmente per frigorifero monoporta si intende l’elettrodomestico che possiede solo il vano frigo senza congelatore, ma ci sono anche alcuni modelli di frigo monoporta più piccolo o addirittura con normale congelatore. Come per ogni elettrodomestico, sul mercato possiamo trovare tantissimi modelli, è per questo che l’importante è scegliere il modello che più soddisfa le nostre necessità e che meglio si addice al resto della casa.

Come scegliere un frigorifero monoporta

Ovviamente i parametri da vedere sono tantissimi, ecco qua qualche consiglio per scegliere al meglio il proprio frigorifero monoporta.

  • Spazio e ingombro
    Ovviamente è il primo parametro da valutare: consideriamo tutte le misure, altezza, larghezza e profondità. Per quest’ultima è bene considerare 10 centimetri in più per lasciare spazio all’areazione. Se la nostra cucina è piccola o è un angolo cottura, ovviamente dovremo optare per un frigorifero monoporta piccolo.
  • Frigorifero monoporta da incasso o a libera installazione?
    Molto dipende dal nostro gusto: per una cucina dalle linee moderne possiamo optare per un frigo monoporta a libera installazione, magari in acciaio supermoderno, mentre se vogliamo mantenere l’estetica della cucina più tradizionale è meglio un frigo monoporta da incasso. Niente paura, i nuovi modelli non hanno molto da rimettere in termini di spazio.
  • Estetica e accessori interni
    Da non sottovalutare, soprattutto per il frigo monoporta a libera installazione, l’estetica: deve essere in linea con il resto dell’arredamento, sta a noi scegliere acciaio o colori sgargianti o optare per un più classico bianco o panna. Diverso il discorso per gli accessori interni: ovviamente anche qui dobbiamo basarci sulle reali necessità. Forse non tutti sanno che i cibi e le bevande nel vano frigo andrebbero conservati in un certo ordine per mantenersi al meglio. Allora consideriamo bene le varie griglie, cassettini e contenitori che possiamo trovare all’interno in base ai tipi di cibo che consumiamo abitualmente.
Scopri come acquistare il migliore frigorifero combinato senza commettere errori. Ecco i nostri consigli per aiutarti a scegliere quello più adatto a te.

 

  • Consumo energetico
    Questo punto non è mai da sottovalutare, che sia un frigorifero monoporta piccolo o grande, senza vano freezer o con congelatore, da incasso o a libera installazione: sia per le nostre bollette che nel rispetto dell’ambiente dobbiamo valutare quando consuma il frigo monoporta. Innanzitutto c’è da dire che un elettrodomestico in classe A+++ potrebbe farvi risparmiare fino al 50% rispetto a un frigorifero di classe A. C’è da aggiungere che oggi la maggior parte degli elettrodomestici in commercio appartiene a queste classi, quindi non dovrebbe essere un problema nell’acquisto di un nuovo prodotto. Inoltre, fondamentale il posizionamento, che non tutti sanno che influisce tantissimo sui consumi: installiamolo lontano dalle fonti di calore, in modo che non costringeremo il frigo a uno sforzo energetico maggiore.
  • Rumorosità del frigorifero
    Hai paura di sembrare sciocco ascoltando i rumori che produce il frigorifero monoporta al negozio? Bene, non è questo il modo per scoprire la rumorosità del frigorifero, ma sceglierne uno silenzioso potrebbe fare la differenza una volta arrivati a casa. Sugli elettrodomestici c’è un’icona che indica la rumorosità, espressa in decibel (Db): un frigorifero silenzioso avrà un valore di 40 Db o meno, sopra i 42 inizierà ad essere abbastanza rumoroso.
  • Tecnologie di raffreddamento
    Chi pensa che un frigo monoporta vale l’altro sbaglia: le tecnologie di raffreddamento che utilizzano possono influire sia sui consumi che sulla conservazione degli alimenti. Possiamo scegliere:
    – Frigorifero monoporta statico: consumano sicuramente meno ma tendono a formare ghiaccio sia nel vano frigo che congelatore, è quindi necessario fare lo sbrinamento ogni 6 mesi circa. Inoltre, la formazione di lastre di ghiaccio potrebbe – con il tempo – far aumentare notevolmente i consumi.
    – Frigorifero monoporta no frost: grazie a questa tecnologia evitiamo la formazione del ghiaccio e lo sbrinamento periodico. Il frigo monoporta può essere no frost totale – ovvero sia frigo che freezer – o no frost parziale – solo per il congelatore. Questa è la tecnologia preferita dei nuovi modelli, che consente anche di avere più spazio a disposizione per i cibi, ottenere un raffreddamento più celere e ridurre il consumo di energia.

Come mantenere il frigo monoporta in buona salute

Se intendiamo far durare diversi anni il nostro frigo monoporta, dobbiamo fare una buona manutenzione costante:

  • Puliamo le serpentine: la polvere potrebbe inibire l’efficienza dell’elettrodomestico e danneggiarlo con il tempo.
  • Facciamo uno sbrinamento periodico. Svuotiamo con cura ogni ripiano e procediamo con lo sbrinamento, magari associato a una pulizia del frigo totale.
  • Sistemiamo correttamente il cibo: un frigo monoporta troppo pieno perderebbe d’efficacia con risultati piuttosto deludenti.
  • Evitiamo il “fai da te” e non ignoriamo i segnali. Ogni elettrodomestico, quando inizia un malfunzionamento, da dei segnali: non ignoriamoli, il problema non si risolverà da sé e il rischio è quello di peggiorare la situazione. Se ci accorgessimo che qualche pezzo si sia rotto evitiamo di improvvisarci tecnici del mestiere, non vogliamo certo danneggiare ulteriormente il frigorifero! Rivolgiamoci a dei professionisti che sapranno sicuramente intervenire al meglio.

Consigli sull’installazione del frigorifero monoporta

Ormai l’abbiamo scelto: questo modello di frigorifero monoporta fa proprio al caso nostro, si armonizza perfettamente con l’ambiente, occupa il giusto ingombro. Rimane solo un dubbio da sciogliere, dove lo metto? Dobbiamo prestare attenzione a 2 elementi.

  • Non mettiamo il frigo monoporta troppo vicino a fonti di calore come termosifoni, stufe o esposizione diretta al sole.
  • Lasciamo almeno 8cm tra il retro del frigorifero e il muro, in questo modo il condensatore potrà raffreddarsi senza problemi. Questo elemento è talmente importante che insieme al frigo, spesso, vengono forniti dei distanziatori da sistemare sul retro durante il montaggio.