800 90 02 90 CHIAMA ORA, SERVIZIO TELEFONICO: LUN-VEN: 08-19 | SAB-DOM: 09-13

Sostituzione cinghia lavatrice: come cambiarla?

18 Febbraio 2021

Blog Manutenzione Lavatrice Sostituzione cinghia lavatrice: come cambiarla?

Quanto ami la tua lavatrice che riesce a lavare una gran quantità di panni in poco tempo, risparmiandoti la fatica di farlo da te? Dai retta a noi: non abbastanza. Ma non è colpa tua: tendiamo sempre a dare per scontato ciò che è quotidiano e… abbastanza silenzioso.

Capiamo l’importanza di qualcosa (o qualcuno) solo quando lo perdiamo. È una verità talmente nota da essere diventata quasi banale da riconoscere, eppure è così. Quando la tua lavatrice smette di funzionare, è un bel problema. Un po’ perché hai panni su panni che si accumulano, un po’ perché è difficile capire dove mettere le mani per aggiustare le cose. D’altra parte, i motivi che possono portare alla rottura dell’elettrodomestico sono tanti. Alcuni non hanno neanche a che fare con una cattiva manutenzione della lavatrice (sei sicuro/a di pulirla adeguatamente?), ma semplicemente con l’usura. Per aiutarti con questo tipo di problemi, sai che puoi contare su SulSicuro. Siamo professionisti della riparazione di elettrodomestici fuori garanzia. Non ci limitiamo solo ad aggiustare, ma anche a consigliarti come farlo da te, lì dove possibile.

Una delle possibili cause di guasto alla lavatrice, ad esempio, è la cinghia rotta. Può essere una bella seccatura perché si tratta di una componente fondamentale per il corretto funzionamento dell’elettrodomestico, ma non è un problema tale da costringerti a buttar via l’apparecchio. Va semplicemente sostituita. Ti diremo come!

Che cos’è la cinghia della lavatrice?

La cinghia della lavatrice è fondamentale per consentire al motore di far ruotare il cestello al momento opportuno, ovvero durante il ciclo di lavaggio e della centrifuga. Essa funge da raccordo tra il motore e il cestello. In altre parole, li collega, li unisce: trasmette al secondo il “comando” del primo di girare.

Vedi bene che si tratta di una componente che è sempre in movimento durante l’attività dell’elettrodomestico. Non bisogna sorprendersi più di tanto se questa componente con il tempo si usura e si rompe.

Cinghia della lavatrice rotta: sintomi

Capire che la cinghia della lavatrice è rotta, non è particolarmente complicato: i segnali di un malfunzionamento o guasto sono abbastanza evidenti e difficili da ignorare. Ci sono delle situazioni specifiche che possono farti sorgere il dubbio:

  • il cestello della lavatrice si blocca spesso durante il lavaggio;
  • il cestello della lavatrice non gira;
  • la tua lavatrice fa rumore quando è in funzione, in particolare dovresti sentire dei rumori striduli provenire dall’interno dell’elettrodomestico.

Così saprai che la cinghia della lavatrice fischia e che è rotta.

In questo caso devi provvedere alla sostituzione della cinghia della lavatrice. È un’operazione un po’ delicata che ti spiegheremo nei prossimi paragrafi, ma se non dovessi sentirti di affrontarla, ricorda che puoi chiamare un tecnico specializzato SulSicuro.

La cinghia della lavatrice si toglie sempre: è rotta?

Se ti rendi conto che la tua lavatrice fa rumore o che il cestello non gira come dovrebbe, ma aprendo il macchinario trovi la cinghia fuori dal suo posto e non rotta, il problema potrebbe risiedere altrove.

La cinghia, infatti, potrebbe staccarsi a causa di un carico eccessivo dei panni, della puleggia o del motore allentati oppure per l’usura dei cuscinetti. In questi casi, bisogna controllare tutte queste componenti, capire da dove deriva il guasto e sistemarlo. Data la molteplicità delle possibilità, ti conviene chiamare un tecnico specializzato.

Se la cinghia della lavatrice si toglie sempre, potrebbe anche esserci un guasto. Quando è troppo tesa, in caso della rotazione rapida che avviene durante la centrifuga, può staccarsi.

Come si cambia la cinghia delle lavatrice

Cambiare la cinghia di una lavatrice, sia essa a carica dall’alto o con oblò frontale, richiede un lo stesso numero di operazioni.

Innanzitutto, dovrai procurarti una cinghia di ricambio. Se la tua lavatrice è di marchio Whirlpool, Hotpoint, Hotpoint-Ariston, Ignis, Indesit o Bauknecht e vuoi rivolgerti a noi di SulSicuro, avrai pezzi di ricambio originali. Questi marchi, infatti, sono nostri partner commerciali e sono in contatto con i nostri tecnici specializzati per istruirli su come riparare al meglio i propri elettrodomestici e per fornire pezzi di ricambio compatibili al 100%.

Una volta arrivata la nuova cinghia per la lavatrice, dovrai metterti all’opera.

La sostituzione della cinghia della lavatrice

Prima di effettuare qualsiasi operazione, ricordati di scollegare l’elettrodomestico dalla rete elettrica: la sicurezza prima di tutto!

Ora puoi iniziare le tue operazioni di sostituzione della cinghia della lavatrice. Per arrivare alla componente interessata, devi smontare il pannello posteriore della lavatrice. Qui, dovresti vedere la cinghia spezzata o fuori posto da andare a rimuovere. Raggiungi il bastone che si trova in basso e che è collegato al motore della lavatrice. All’estremità di esso, troverai una forma richettata su cui è inserita la cinghia. Staccala e rimuovila così da poter agganciare quella nuova.

Una volta fatto questo, devi far passare la cinghia per il volano della puleggia. Questa è la fase più delicata. Inizia dal lato destro e poi fai ruotare la puleggia verso sinistra, così che la cinghia possa scorrere agilmente. Qui devi applicare della forza, ma devi fare attenzione: se ti scappa la cinghia verso di te, potrebbe darti una frustrata simile a quella provocata da un elastico che colpisce la pelle. Una volta superato questo scoglio, non ti resta che richiudere il pannello e la tua lavatrice dovrebbe tornare a funzionare come se fosse nuova.

Se la cinghia della lavatrice è rotta, bisogna cambiare l’elettrodomestico?

Una cinghia della lavatrice rotta può rendere una lavatrice inefficiente, ma non da buttare.

Buttare via un elettrodomestico non è cosa da poco. Non solo significa per te una spesa in più da sostenere, ma per l’ambiente questa decisione può essere gravosa. Tanto per cominciare, si produce un rifiuto difficile da smaltire. Poi, bisogna considerare l’inquinamento prodotto per la realizzazione degli elettrodomestici. Più c’è domanda, più aumenta la produzione, più si inquina. Imparando a riparare, potremmo riuscire con il tempo a diminuire livelli già preoccupanti di loro.

Nel caso di una cinghia rotta, la sostituzione è la scelta migliore. Dal punto di vista economico si tratta di un pezzo poco costoso da sostituire. Anche se tu dovessi decidere di rivolgerti a un tecnico specializzato nella riparazione di lavatrici fuori garanzia, andresti comunque a risparmiare rispetto alla decisione di acquistare un nuovo elettrodomestico.