800 90 02 90 CHIAMA ORA, SERVIZIO TELEFONICO: LUN-VEN: 08-19 | SAB-DOM: 09-13

I migliori piano cottura a gas o a induzione del 2022

17 Marzo 2021

Blog Manutenzione Piano Cottura I migliori piano cottura a gas o a induzione del 2022

Passare la vita ai fornelli… beh, per alcuni potrebbe essere un incubo, per altri un sogno. Di certo, migliori sono il forno e il piano cottura, migliori saranno i piatti che tirerai fuori da questi due elettrodomestici. Anche chi non è particolarmente brillante nel combinare ingredienti o nel prepararli troverà un gran vantaggio nel servirsi di strumenti efficienti.

Partendo da questi presupposti, è normale che tu debba dedicare tanta attenzione alla scelta del forno quanta ne dedicherai a quella per il piano di cottura. Non sono decisioni semplici da prendere poiché si tratta di elettrodomestici di uso giornaliero che dovranno soggiornare nella tua cucina per un bel po’ di tempo. Inoltre, bisogna considerare non solo le loro caratteristiche tecniche, ma anche quelle estetiche.

Data la portata della questione, vogliamo darti una mano. In questo articolo, ti offriremo delle indicazioni utili per capire come scegliere il miglior piano cottura a induzione o a gas per le tue esigenze e ti suggeriremo qualche modello particolarmente meritevole.

Differenze tra piano cottura a gas e piano cottura a induzione

Prima di vedere quali siano i migliori piani cottura a induzione e a gas sul mercato, potrebbe essere utile vedere le differenze che questi elettrodomestici hanno. Solo in questo modo ti sarà veramente chiaro perché quello a induzione potrebbe essere migliore e perché sarebbe opportuno investire su di esso, nonostante sia più costoso e anche più raro.

Oggi in commercio troviamo piani di cottura diversi che possono essere a gas, a induzione o elettrici. Vediamone insieme le caratteristiche.

Come funziona un piano cottura a gas

Quello a gas è il tipo di piano cottura più diffuso nel nostro Paese, nonostante comporti un grande dispendio di energia. Il piano di cottura a gas funziona riscaldando non solo la pentola, ma anche la zona circostante. La fiamma può essere regolata manualmente e si possono usare pentole costruite con qualsiasi tipo di materiale. Adoperando il gas con costanza, richiede la presenza di valvole di sicurezza che ne impediscano la fuoriuscita non voluta e incontrollata. Di certo, le norme di sicurezza con un piano cottura di questo tipo non devono essere ignorate. Proprio per la sua “popolarità”, il costo di un piano a gas è contenuto, a meno che non si scelgano fornelli ricchi di optional e di accessori.

Come funziona un piano cottura a induzione

Il piano cottura a induzione è in vetroceramica, è alimentato da corrente elettrica e ha bisogno di pentole apposite per essere usato. Questo perché il fornello a induzione genera un campo magnetico che a contatto con la pentola si converte in calore che si diffonde su di lei direttamente senza disperdersi nell’aria. Proprio per questo motivo ha bisogno di pentole in grado di creare il campo magnetico necessario alla diffusione del calore.

Il fornello a induzione ha un buon rendimento e consente un enorme risparmio a livello energetico. È efficiente ed è di gran lunga più sicuro degli altri piani cottura. Infatti, se la pentola viene tolta dal fuoco, il campo magnetico cessa di esistere e di essere caldo. La sua potenza è indiscutibile: il calore si genera molto velocemente e i tempi di preparazione sono notevolmente ridotti. Dulcis in fundo, è velocissimo e molto semplice da pulire.

La vera pecca per alcuni potrebbe essere rappresentata dal prezzo. Non solo per il costo del piano di cottura in sé, ma anche perché sarà necessario comprare un nuovo set di pentole e di mestoli che non possono assolutamente essere di metallo. Inoltre, la potenza del campo magnetico è tale che serve un gran apporto di energia, anche se non viene dispersa nell’ambiente come accade per l’impianto a gas.

Se vuoi una cucina moderna e veloce, dovresti puntare sul migliore piano cottura a induzione che c’è.

Piano cottura a induzione: come e quale scegliere

Da questa breve panoramica è chiaro che i fornelli a induzione siano più sicuri e più performanti rispetto al piano cottura a gas.
Se ti sei finalmente deciso a comprarne uno per la tua cucina sarai sicuramente alla ricerca di buoni modelli a cui affidarti. Di marchi validi ce ne sono tanti e ne vedremo alcuni esempi, ma prima sarà utile elencare le caratteristiche che devi assolutamente tenere d’occhio al momento della scelta.

Le caratteristiche di un buon piano cottura a induzione

Per valutare un piano cottura a induzione devi innanzitutto scoprire quanto tempo e quanta energia servono per portare l’acqua a 90°. Queste informazioni dovrebbero essere presenti nella scheda tecnica dell’elettrodomestico. I migliori piani cottura a induzione impiegano dai 6 agli 8 minuti per portare alla temperatura indicata due litri d’acqua.

Poi, dovresti guardare le funzioni che un piano cottura ti mette a disposizione. Ci sono alcuni modelli particolarmente avanzati dal punto di vista tecnologico che hanno diversi livelli di potenza e sono regolabili a piacimento. Gli apparecchi provvisti della funzione boost riescono addirittura ad aumentare la potenza oltre il massimo livello per alcuni minuti. Altri sono dotati di un limitatore e di un display che ti informa del consumo di elettricità operato dall’elettrodomestico.

Controlla i dispositivi di sicurezza del tuo piano cottura, utili per bloccare l’accensione casuale e la variazione dell’impostazione che garantisce un rapido raffreddamento della piastra dopo lo spegnimento. Molto utile anche la funzione che regola il sistema quando fuoriescono liquidi dalle pentole.

È importante andare a vedere la classe energetica di appartenenza del piano cottura da te preferito. Più è contrassegnata da una lettera alta, più ti consentirà di risparmiare nel tempo sulle bollette.

L’aspetto e le dimensioni

Un altro elemento discriminante nella scelta del piano cottura (non solo a induzione) è rappresentato dal numero di fuochi che mette a tua disposizione e, di conseguenza, dalle dimensioni.

Solitamente, in una cucina di medie dimensioni si trova un fornello con 4 fuochi, ma nel caso in cui si abbia poco spazio a disposizione si può anche scendere a 3 o a 2. Al contrario, chi ama cucinare e ha una stanza molto grande a disposizione può anche optare per un piano cottura a 5 fuochi.

Alcuni piani cottura a induzione hanno dei fuochi rettangolari su cui andranno posizionate le teglie. Altri ancora dispongono di una zona flex, ovvero concentrano il calore nella parte in cui è appoggiata la pentola, così da permetterne un utilizzo più efficace del fornello.

La scelta di un fornello potrebbe anche dipendere dal colore del piano cottura. Sul mercato esistono diverse possibilità che potrai valutare in base alle tonalità del resto della cucina e ai tuoi gusti personali.

Le tecnologie

Un altro consiglio per valutare i piani cottura è dare un’occhiata anche alle tecnologie che l’elettrodomestico mette a disposizione per migliorare il suo servizio domestico. I modelli Whirlpool, ad esempio, ne presentano diverse:

  • Whirlpool MySmartDisplay: sul piano cottura a induzione è presente uno schermo TFT da 4,5 pollici dotato di comandi touch che permettono un facile uso dell’elettrodomestico. Il display consente di gestire le funzioni e combinare le cotture in base al cibo.
  • Whirlpool SmartSense: grazie a dei sensori intelligenti, questa funzione è in grado di aumentare automaticamente la potenza in base al tipo di alimenti che si sta cucinando. È possibile usare anche un’applicazione apposita per capire come lavora questa tecnologia e come gestirla.
  • Whirlpool FlexiCook: questa tecnologia rende il piano cottura molto flessibile da usare. Si possono posizionare più pentole e padelle a una stessa temperatura.

I piani cottura a induzione Hotpoint offrono diverse misure di sicurezza, tra cui il blocco comandi (utile soprattutto per chi ha bambini/e in casa) e le spie di calore residuo che ti avvertono quando la piastra è ancora calda e si spengono dopo il raffreddamento.

La Indesit ha realizzato dei piani cottura a induzione con la speciale funzione Push&Go che imposta la potenza automaticamente per far bollire l’acqua, per mantenere caldo il cibo o per preparare il caffè.

In alcuni piani cottura della KitchenAid troverai la funzione Dynamic Surface che riscalderà in maniera uniforme tutta la piastra permettendoti di spostare agevolmente le pentole da un fuoco all’altro, senza far perdere calore agli alimenti. È anche possibile impostare il tipo di cottura e avere una guida che ti suggerisca come fare.

Anche i piani cottura Bauknecht danno la possibilità di combinare zone di cottura diverse grazie alla tecnologia FlexiCook.

Diversi marchi hanno inserito, all’interno della programmazione del fornello, diverse ricette che puoi utilizzare per la cottura dietro le indicazioni del piano cottura stesso e la modalità di Active Cook.

I migliori piani cottura a induzione del 2022 secondo SulSicuro

Ti suggeriamo ora alcuni tra i migliori piani a induzione in circolazione di questo 2022. Tutti gli elettrodomestici in elenco appartengono a marchi rinomati ed efficienti.

  • Whirlpool WL B2977 NE

Con i suoi 4 fuochi (di cui 2 si combinano in forma rettangolare), il modello Whirlpool WL B2977 NE realizzato in Italia è ottimo per la sostituzione di un vecchio piano cottura a gas, integrandosi in maniera perfetta alla cucina. I comandi sono semplici e intuitivi da usare. È dotato di tecnologia 6° Senso per cottura intuitiva e di Flexi Cook per impostare un’unica area di cottura. È molto semplice da pulire e resistente ai graffi e all’usura. Ottimi anche i consumi.

  • Hotpoint HQ 5660S NE

Un ottimo piano cottura a induzione con 4 fuochi è il modello Hotpoint HQ 5660S NE. Questo fornello è particolarmente indicato per chi ha bambini in casa, visti i numerosi sistemi di sicurezza e di blocco dei comandi presenti. È presente anche la modalità Active Cook che fornisce una guida completa su come preparare diverse ricette. Il piano è completamente touch e semplice da usare.

  • Indesit IB 21B77 NE

Un’altra marca particolarmente rinomata quando si parla di elettrodomestici è la Indesit. Ti suggeriamo di dare un’occhiata al modello IB 21B77 NE che contiene 4 piastre a induzione, un timer nella parte frontale del piano e alcune funzioni molto utili come la Push&Go e la DoubleSize.

  • Ignis GS 09Q60 NE

Un piano cottura particolarmente conveniente per il rapporto qualità prezzo è il GS 09Q60 NE della Ignis con 4 zone di cottura, comandi Touch Control e Timer Programmabile.

  • KitchenAid KHIMS 66500

Per chi ama cucinare, uno dei migliori piani cottura in circolazione è offerto dalla KitchenAid con l’apparecchio KHIMS 66500. Ben 65 cm di piastra con sopra 6 zone a induzione di cui 4 indipendenti. È possibile attivare le 4 zone di cottura in contemporanea grazie alla French Plaque e velocizzare il processo di ebollizione dell’acqua grazie alla funzione Dynamic Sensor. Il programma Sous-Chef fornisce una guida utile per i vari tipi di cottura e regola la temperatura in base all’impostazione data.

  • Bauknecht CTAC 8905AFS AL

Un piano cottura molto grande con ben 10 anelli a induzione è l’elettrodomestico CTAC 8905AFS AL di Bauknecht. I comandi digitali, semplici e intuitivi, permettono di combinare diversi bruciatori e anche di diversificare la temperatura per ciascuno di essi. Offre la modalità Active Cook per preparare numerose ricette e la funzione Booster per velocizzare il processo di bollitura dell’acqua.

Piano cottura a gas: come e quali scegliere

Se ancora non sei pronto/a ad abbandonare il tradizionale piano cottura a gas, farai bene a scegliere un modello con delle specifiche caratteristiche che ti consentano di avere un ottimo strumento di lavoro.

Le caratteristiche da valutare

Tra le prime caratteristiche da prendere in considerazione in un piano cottura a gas ci sono le dimensioni: la maggior parte delle cucine è compatibile con piani cottura di 60 centimetri. Essi sono molto utili per una famiglia media e non occupano molto spazio a livello di piano di lavoro. Tuttavia, se si ha una cucina grande a cui adattare un piano cottura più importante, sappi che esistono apparecchi larghi anche 90 centimetri. Bisogna vedere anche il numero di fuochi disponibili per ciascun modello. Il numero standard sarebbe quattro, ma esistono anche apparecchi con cinque fuochi. Questi sono molto utili per chi ama cucinare e adora dedicarsi alle lunghe preparazioni: un fuoco in più potrebbe permettere di ottimizzare i tempi.

Al momento della scelta, dovresti tenere in considerazione i materiali e il design del piano cottura a gas. D’altra parte, è un elemento a vista che potrebbe aggiungere un tocco in più al tuo arredamento. I materiali più usati sono l’acciaio inox e la ceramica, bianca o colorata a seconda del gusto e del resto dei mobili. Il primo dà un look moderno ed è molto resistente, anche se si graffia facilmente. La ceramica è altresì resistente ai graffi, ma può creparsi se subisce delle botte forti. È molto facile da pulire e non deve essere lucidata. Anche per il piano cottura a gas è importante vedere la classe energetica di appartenenza per capire il tipo di consumi a cui si va incontro.

Le tecnologie

La Whirlpool mette a disposizione delle tecnologie anche per quanto riguarda il piano cottura a gas. Si tratta della:

  • Whirlpool Precise Flame: è una tecnologia che migliora il rendimento del piano cottura. C’è meno dispersione del calore e i tempi di cottura sono molto diminuiti;
  • Whirlpool iXelium: è un trattamento che potenzia la protezione da macchie e graffi e non permette agli alimenti di aderire al piano. In questo modo, la pulizia del piano cottura a gas è molto più agevole;
  • Whirlpool Griglie FullWidth: si tratta di un sistema adottato per i piani cottura in acciaio con superficie in vetro. Le griglie sono realizzate con la massima larghezza possibile in modo da far scorrere le pentole da un fuoco all’altro in comodità e sicurezza. Così non rischierai di danneggiare il piano cottura.

I migliori piani cottura a gas del 2022 consigliati da SulSicuro

Sono diverse, dunque, le opzioni anche per chi cerca il miglior piano cottura a gas in commercio. Abbiamo selezionato alcuni modelli appartenenti agli stessi marchi già menzionati per i piani a induzione.

  • Whirlpool GOA 9523/NB

Per avere un fornello ad alta efficienza e che consumi poco, si può pensare al Whirlpool GOA 9523/NB di 84 cm di larghezza e contenente ben 5 fuochi. Vedendolo, apparirà da subito molto elegante come piano cottura grazie anche al colore nero della superficie. I bruciatori di questo fornello sono molto efficienti e studiati per offrire un riscaldamento diretto. Di conseguenza, la bollitura e la cottura risultano molto più rapide. I comandi frontali sono semplici e intuitivi da usare.

  • Hotpoint HAGD 61S/SL

Un piano cottura a gas di dimensioni standard (4 fuochi) ma altrettanto elegante e bello da vedere è il modello HAGD 61S/SL di Hotpoint. Questo fornello, pur non offrendo particolari tecnologie all’avanguardia, è molto efficiente nella cottura, facile da usare e da adattare a qualsiasi tipologia di cucina.

  • Indesit ING 72T/BK

Merita una considerazione anche il piano cottura a gas Indesit ING 72T/BK realizzato in vetro e largo 73 cm. È garantita la potenza dei fornelli e la presenza di comandi facili e intuitivi da usare. Tuttavia, il punto forte di questo elettrodomestico è sicuramente il design, elegante e facilmente adattabile ai mobili della cucina.

  • Ignis THK 641 W/IX/N IT

Per un piano cottura a gas più tradizionale e più conveniente dal punto di vista economico, c’è Ignis THK 641 W/IX/N IT in acciaio inox. I fuochi sono 4 di dimensioni diverse, i comandi sono frontali e facili da utilizzare ed è presente la valvola di sicurezza per assicurare che non ci siano fuoriuscite di gas indesiderate.

  • KitchenAid KHWL 642

KitchenAid offre un modello a gas di 59 cm di larghezza, in acciaio inox con 4 bruciatori. Si tratta del KHWL 642, altamente raccomandato per chi vuole mantenersi sul tradizionale senza rinunciare alla qualità. È possibile usare un adattatore Wok ed è dotato di tecnologia multilevel Flame.

Chi aggiusterà il miglior piano cottura del 2022?

Anche i migliori piani cottura possono rompersi. Non è importante che siano a induzione o a gas, il tempo passa per tutti. Se dovessero capitare dei problemi ai tuoi fornelli dopo la scadenza della garanzia, sappi che SulSicuro sarebbe ben felice di aiutarti!