800 90 02 90 CHIAMA ORA, SERVIZIO TELEFONICO: LUN-VEN: 08-19 | SAB-DOM: 09-13

Lavatrice con carica dall'alto: un Sogno Americano

26 Agosto 2019

Blog Manutenzione Lavatrice Lavatrice con carica dall’alto: un Sogno Americano

Come facevano le nostre nonne a sopravvivere senza avere una lavatricein casa? Al giorno d’oggi è impensabile fare a meno di un elettrodomestico come la lavatrice e anzi, dedichiamo sempre più tempo alla ricerca della migliore lavatrice perfetta per soddisfare ogni nostra minima esigenza.

Oltre a ridurre al minimo il tempo e la fatica da dedicare alle faccende di casa, gli elettrodomestici devono essere perfettamente adattabili allo spazio della casa e funzionali rispetto alle nostre esigenze.

Nel caso delle lavatrici, scegliere il tipo di carico è molto importante soprattutto se si desiderano specifiche caratteristiche ed è fondamentale la conoscenza dei pro e dei contro di ognuna delle due soluzioni. Sempre più consumatori guardano oltreoceano per avere una tipologia ancora poco conosciuta in Italia e in Europa.

Le lavatrici a carica dall’alto costituiscono una piccola nicchia di mercato caratterizzata principalmente da modelli di fascia media o economica. Scopriamo insieme quali sono i vantaggi (e svantaggi) di questo elettrodomestico.

Lavatrice con carica dall’alto: caratteristiche e funzionalità

Il loro design, funzionale all’ottimizzazione degli ingombri e della facilità d’utilizzo, prevede uno sportello di carico situato nella parte superiore in luogo del classico oblò frontale. In virtù di tale architettura, il cestello viene ruotato di 180° e posto in posizione longitudinale in modo da ridurre la larghezza della lavatrice.

Queste caratteristiche comportano ovviamente delle differenze sia nel ciclo di lavaggio che nell’utilizzo pratico della lavatrice, dalle quali si possono dedurre alcuni vantaggi e svantaggi che andremo di seguito ad analizzare.

Lavatrice a carica dall’alto: dimensioni, misure e capacità di carico

A parità di capienza, in una lavatrice a carica dall’alto le misure sono più compatte rispetto ai modelli a carica frontale. Il cestello longitudinale permette infatti di ridurre la larghezza fino a 40 cm, mantenendo una profondità standard di 60 cm, un’altezza di 90 cm e un carico variabile dai 5 agli 8 Kg. I modelli più apprezzati dagli utenti sono:

  • Lavatrice carica alto 7 kg
  • Lavatrice carica alto 8 kg
  • Lavatrice 40 cm carica alto
  • Lavatrice larghezza 40 cm carica dall’alto
  • Lavatrice carica alto silenziosa

Tali caratteristiche strizzano l’occhio alle famiglie meno numerose, che necessitano di una lavatrice a carica dall’alto dalle misure contenute. Gli ingombri ridotti permettono di collocare la lavatrice anche negli spazi più angusti, come ad esempio un ripostiglio, un sottoscala o un piccolo bagno. La possibilità di caricare la lavatrice dall’alto, senza doversi chinare, rappresenta inoltre un enorme vantaggio per le persone anziane.

Viceversa, con una capacità di carico massima di 8 Kg, le lavatrici a carica dall’alto non si addicono alle famiglie numerose e a chi predilige lavare volumi di bucato maggiori a intervalli più ampi. Tuttavia, coloro che effettuano lavaggi frequenti gradiranno la presenza di programmi più rapidi e la possibilità di aggiungere dei capi a lavaggio in corso; caratteristica che sulle lavatrici a carica frontale è ancora poco diffusa.

Pro e contro della lavatrice carica dall’alto

  • come prima cosa, quando si caricano gli indumenti, non c’è bisogno di piegarsi sulle ginocchia o fare sforzi con la schiena ma è sufficiente sollevare il portello verso l’alto e introdurre tranquillamente tutto ciò che entra nella lavatrice. L’apertura dall’alto consente la verticalità del carico quindi anche nello svuotamento della biancheria i movimenti sono agevoli e non si richiedono sforzi;
  • l’apertura situata in alto, fa sì che la larghezza della lavatrice sia inferiore rispetto alle lavatrici carico frontale, ciò può risultare ottimale per soddisfare alcune esigenze di spazio ma la minore larghezza si traduce in una maggiore profondità dell’elettrodomestico;
  • un altro aspetto importante da considerare è che il portello della lavatrice carica dall’alto dovrà essere sempre libero e non può essere utilizzato per riporvi sopra alcunché. Inoltre, ciò non consente di collocare l’elettrodomestico in mobiletti lavatrice.

Pro e contro della lavatrice carica frontale

  • le lavatrici con carico frontale rientrano nella categoria più ampia degli elettrodomestici da incasso ovvero tutti quegli elettrodomestici che possono essere “nascosti” o collocati all’interno di mobili. Le lavatrici da incasso, infatti, possono essere posizionate all’interno di un mobile per lavatrice risultando perfettamente in sintonia con l’arredamento.
  • In genere le lavatrici carica frontale hanno un costo inferiore o in ogni caso è più facile trovare lavatrici in offerta.
  • A differenza delle lavatrici carica dall’alto, la trasparenza del vetro dell’oblò consente di vedere all’interno dell’elettrodomestico e monitorare l’intero lavaggio per verificare se tutte le fasi vengano eseguite correttamente; di contro c’è che l’oblò frontale richiede maggiore spazio d’avanti per l’apertura, ed è quindi sconsigliato posizionare questo tipo di lavatrici dinnanzi a delle porte di ingresso;
  • tra i contro c’è da considerare che per inserire ed estrarre la biancheria è necessario piegare la schiena o inginocchiarsi, movimenti che per una persona anziana potrebbero risultare particolarmente scomodi;
  • per quanto riguarda le dimensioni generali, le lavatrici carico frontale sono più larghe ma allo stesso tempo sono meno profonde e anzi, in commercio esistono modelli di lavatrice slim che raggiungono solo 33 cm di profondità.

Lavatrice a carica dall’alto prezzi

Oggi giorno è facile trovare sul mercato una lavatrice a carica dall’alto a prezzi contenuti. Le dimensioni compatte, unite alle differenti soluzioni di design, rendono queste lavatrici molto vantaggiose rispetto alle varianti con oblò frontale.

modelli più economici di Classe A+ costano infatti dai 200 ai 300€; quelli più efficienti, che arrivano fino alla Classe A+++, vengono invece proposti a un prezzo compreso fra i 400 e i 600€ a seconda delle caratteristiche tecniche e della capacità di carico.

Le differenze di prezzo fra una lavatrice a carica dall’alto e una tradizionale risiedono principalmente nella modalità di accesso al cestello e nel design di quest’ultimo. Attualmente sul mercato vanno per la maggiore:

  • lavatrice carica alto Whirlpool
  • lavatrice Indesit carica alto
  • Ariston Hotpoint lavatrice carica dall’alto
  • Indesit lavatrice carica alto
  • Ignis lavatrice carica alto

A parità di efficienza energetica, l’assenza dell’oblò in vetro e un maggior impiego di componenti in plastica contribuisce a ridurre il prezzo a fronte di una minore resistenza all’usura. Inoltre, sulle lavatrici a carica dall’alto il cestello e i suoi cuscinetti sono generalmente sottoposti a un’usura maggiore a causa della rotazione longitudinale. Pertanto, è consigliabile valutare le proprie esigenze di longevità e frequenza d’utilizzo prima di decidere quale versione acquistare.