800 90 02 90 CHIAMA ORA, SERVIZIO TELEFONICO: LUN-VEN: 08-19 | SAB-DOM: 09-13

Una lavatrice piccola per una cucina mignon

28 Giugno 2019

La lavatrice slim è la soluzione ideale per chi non ha molto spazio in casa. Che sia esterna o da incasso, la mini lavatrice risponde alle esigenze di molte persone.

È proprio vero: in casa lo spazio non basta mai! In particolar modo se viviamo in un piccolo appartamento o monolocale. Per questo è necessario escogitare tutti i trucchi salva spazio possibili e uno di questi potrebbe essere proprio la lavatrice slim, ci avevate mai pensato? Vediamo insieme i pro e i contro di questo elettrodomestico, come inserirlo al meglio nell’arredamento e in che stanza è più opportuno posizionarlo.

Misure della lavatrice salvaspazio

La lavatrice è più piccola, nel senso della profondità, rispetto ai modelli standard. Se una lavatrice normale è generalmente profonda 60cm, la slim parte dai 33cm e non supera mai i 45cm. Le altre misure rimangono più o meno invariate, anche se ci sono dei modelli che – per dimensione – sembrano degli elettrodomestici per bambole. Una volta valutate le dimensioni dell’esterno, ciò che ci interessa è la capacità di carico. Se la media delle lavatrici piccole è 4-5kg, alcuni modelli riescono ad arrivare fino a 7kg per ogni carico. Certo, non tengono il paragone con i cestelli extralarge delle lavatrici standard, ma hanno una portata di tutto rispetto, anche per una famiglia abbastanza numerosa.

Quanto costa la mini lavatrice

Come è ben noto, gli elettrodomestici cosiddetti “fuori misura” sono per definizione poco economici. Non bisogna certo pensare di dover sbancare per acquistare questo elettrodomestico, i costi sono un po’ più alti rispetto alla lavatrice standard: molto dipende dalla marca, anno di produzione e prestazioni offerte dalla lavatrice slim. Un consiglio? Se intendiamo comprare questo modello teniamo sempre un occhio sulle offerte perché potremo fare davvero dei grandi affari.

Vantaggi e svantaggi di una lavatrice slim

Come nell’acquisto di tutte le cose, prima di prendere una decisione dobbiamo valutare le nostre reali necessità, non solo in termini di spazio. Con gli appartamenti sempre più stretti una lavatrice salvaspazio potrebbe davvero fare al caso nostro, ma è sempre la soluzione giusta? Vediamo i vantaggi che presenta l’acquisto di una mini lavatrice. Innanzitutto, c’è da dire che in termini di prestazioni – centrifuga, lavaggi, efficienza energetica – sono in tutto e per tutto identiche alle lavatrici standard: da questo punto di vista la dimensione non conta, ciò a cui stare attenti è il modello, la marca e la sua affidabilità.

I vantaggi della lavatrice piccola

  1. Essendo le dimensioni ridotte, in linea di massima anche il cestello sarà più piccolo. Di conseguenza la lavatrice slim impiegherà meno acqua ed elettricità per un lavaggio, facendoci risparmiare in bolletta.
  2. I single e le coppie non dovranno aspettare due settimane prima di far partire la lavatrice! Non sarà necessario neanche far partire un lavaggio a pieno carico, e l’ambiente ci ringrazierà per questo.
  3. Esistono alcune soluzioni abitative in cui oggettivamente non c’è spazio per una lavatrice formato normale, oppure, come misure c’entra ma poi l’oblò non si riesce ad aprire bene, con il rischio di romperlo ad ogni lavaggio. In questo caso davvero non possiamo farne a meno.
  4. Non c’è bisogno di comprare una lavatrice da incasso: alcuni modelli sono davvero formato mignon, 26x28x38 centimetri, possiamo quindi nasconderli in qualunque armadio o anta, della cucina, del bagno o anche della camera!

Gli svantaggi della mini lavatrice

Ogni cosa ha i suoi pro e i suoi contro, anche questo elettrodomestico non fa eccezione. Evidentemente l’unico problema che ci si pone è la dimensione del cestello. Questo è uno svantaggio solo a metà, perché se prima erano molto più piccoli i cestelli, ad oggi esistono modelli di lavatrici slim che contengono fino a 9 chili di carico. Il problema? Il prezzo, nel senso che costerà di più di una lavatrice formato normale.

Se la lavatrice slim dovesse rompersi?

Come per ogni malfunzionamento di un elettrodomestico potrebbe causarci dei problemi e qualche fastidio, niente di più. Alcune dicerie vorrebbero convincerci che per gli elettrodomestici “fuori misura” sia più difficile trovare i pezzi di ricambio o siano più lenti ad arrivare: questo era vero diversi anni fa, quando ancora non erano così mainstream, ora il trattamento è lo stesso degli elettrodomestici standard. Un consiglio che possiamo dare è quello di chiamare sempre un tecnico qualificato e di fiducia, che riesca a risolvere il gusto al meglio. Conosci SulSicuro? Ci prendiamo cura degli elettrodomestici degli italiani per farli durare ancora più a lungo!

Dove posizionare la lavatrice

A differenza di altri elettrodomestici, la lavatriceslim o normale – non ha una stanza fissa in cui viene posizionata. Generalmente però deve essere sistemata in luoghi con determinate caratteristiche:

  • Deve potersi collegare a una presa di corrente
  • Deve avere l’attacco all’acqua
  • Non può assolutamente mancare lo scarico

Per questo generalmente in una casa c’è già un posto predisposto per la lavatrice. Se invece siamo in fase di costruzione o ristrutturazione e dobbiamo valutare dove porre la lavatrice piccola, vediamo dov’è meglio metterla.

Lavatrice salvaspazio in balcone

Alcuni balconi o terrazzi – soprattutto se utilizzati un po’ come magazzini – possono accogliere tranquillamente una lavatrice slim. La comodità è quella di non avere ingombri per casa, la scomodità è che in caso di pioggia dovremo bagnarci per poter ritirare e stendere i panni. Se il terrazzo però è coperto, potrebbe essere davvero una soluzione pratica.

Lavatrice da incasso in cucina

La cucina è la stanza in cui sicuramente avremo allacci per l’acqua e scarichi, per cui si può pensare di aggiungerne uno per la lavatrice. In questo caso, per estetica, si potrebbe montare una lavatrice slim da incasso, in modo da utilizzare le stesse ante del mobile della cucina. Sicuramente si perderebbe dello spazio utile per una dispensa o per le pentole.

Mini lavatrice in bagno

Anche il bagno è una stanza in cui sicuramente non mancano allacci per l’acqua! È anche la stanza meno “di rappresentanza”, così non sarebbe un problema vedere un elettrodomestico come la lavatrice. Soprattutto quella piccola non avrebbe un grande ingombro, potremmo tenerci vicino il cestino dei panni sporchi e sarebbe molto comodo il carico. Inoltre, potrebbe essere utilizzata come piano d’appoggio per trucchi, saponi e oggetti per la toletta.