800 90 02 90 CHIAMA ORA, SERVIZIO TELEFONICO: LUN-VEN: 08-19 | SAB-DOM: 09-13

Lavastoviglie non lava bene: i guasti possibili

28 Aprile 2020

Blog Manutenzione Lavastoviglie Lavastoviglie non lava bene: i guasti possibili

Gli elettrodomestici sono i nostri migliori alleati e amici in casa. Sono aiuti preziosi che ci sollevano del peso di fare tante mansioni faticose a mano. Anche se in tempo di quarantena è bello riscoprire alcune attività che si erano perdute nel tempo, non possiamo di certo mettere a confronto la preparazione del pane fatto in casa con il lavaggio dei piatti a mano! La prima, anche se faticosa, può dare molta soddisfazione. La seconda… Ovviamente, dipende dalle persone, ma in generale avere una lavastoviglie è sempre comodo e utile.

Ma, quando si rompono, gli elettrodomestici diventano i nostri peggiori nemici. Non solo perché non abbiamo più a disposizione un prezioso aiuto domestico, ma anche perché è ormai diffuso il pensiero che un elettrodomestico rotto fuori garanzia vada sostituito con uno nuovo. Chiamare un tecnico certificato per la riparazione viene considerato costoso e inutile. In realtà, dovresti provare affidandoti a un’assistenza fuori garanzia degna della tua fiducia, come quella offerta da SulSicuro!

Potresti cavartela da solo nel caso di un guasto? Be’, l’uomo con la sua razionalità e capacità tecnica è arrivato lontano nel progresso, ma ogni ambito richiede il suo sapere specializzato! Prima abbiamo parlato di lavastoviglie; hai idea di quante risposte ci possono essere alla domanda: “Perché la lavastoviglie non parte?”.

Una lavastoviglie rotta può presentare diversi “sintomi”:

  • la lavastoviglie non asciuga e/o non lava bene;
  • la lavastoviglie non carica o non scarica acqua;
  • la lavastoviglie non scioglie la pastiglia;
  • la lavastoviglie perde acqua;
  • la lavastoviglie puzza.

Le cause possono essere diverse e non sempre un occhio non esperto è in grado di identificare il problema.

Lavastoviglie non asciuga: perché e cosa fare

Può capitare di mettere i piatti all’interno dell’elettrodomestico e di tirarli fuori ancora bagnati, cosa che non dovrebbe accadere. Quindi, la tua lavastoviglie non asciuga  più bene. È rotta? Non necessariamente! Potrebbe trattarsi di un problema legato al materiale che stai lavando, al ciclo di lavaggio impostato o dal brillantante che usi. Le stoviglie di plastica tendono a restare umide. Se programmi un lavaggio rapido, la lavastoviglie non prevede la fase di asciugatura; le impostazioni BIO o ECO, invece, hanno questa fase, ma molto poco efficiente. Infine, se hai usato già il detersivo per sciacquare le stoviglie e/o usi una pastiglia tutto in uno, la tua lavastoviglie potrebbe far fatica ad asciugare bene o portare la pastiglia a dissolversi troppo presto.

Tutte queste situazioni puoi facilmente risolverle da te. Tuttavia, se il problema riguarderà la resistenza, che serve a scaldare l’acqua, il sensore di temperatura, il termostato o la scheda madre, dovrai rivolgerti a un tecnico specializzato nella riparazione di elettrodomestici fuori garanzia.

La lavastoviglie non lava

Più problematica di una lavastoviglie che non asciuga potrebbe essere una lavastoviglie che non lava anche perché così verrebbe meno la ragion d’essere dell’elettrodomestico stesso.

Immagina la delusione di estrarre fuori dalla lavastoviglie piatti, bicchieri, pentole e forchette pensando di poterli mettere a posto puliti, profumati e asciutti e ritrovarti invece con le stoviglie sporche. Non sarebbe di certo una bella situazione.

Ma perché la lavastoviglie non pulisce bene? Capirlo ti potrebbe aiutare a risolvere la situazione ma anche, in molti casi, a non trovarti più in condizioni simili.

Perché la lavastoviglie non pulisce bene?

Dire a un tecnico professionista “La lavastoviglie lava male!” è dirgli poco e nulla. Dietro questa realtà , infatti, si nascondono molteplici fattori scatenanti. Alcuni di essi sono legati alla manutenzione della lavastoviglie mentre altri alle circostanze esterne.

Se, ad esempio, vivi in un posto dove l’acqua del rubinetto è molto dura, l’elettrodomestico non avrà problemi tecnici ma lavora con un liquido che produce molto calcare. Questo può portare ad avere stoviglie opache (come vedremo) oppure, nei casi peggiori, alla formazione di incrostazioni che otturano i tubi di carico e di scarico dell’acqua. Le armi da usare sono due: il sale e la pulizia regolare dell’elettrodomestico.

Quando, invece, le motivazioni di un cattivo lavaggio vanno ricercate nella lavastoviglie stessa, possiamo trovarci di fronte a tre possibili situazioni.

  • La lavastoviglie non scarica acqua: questo problema (che vedremo nel dettaglio più sotto) è sempre legato a istruzioni del circuito che impediscono all’acqua di uscire. Rimanendo intrappolata all’interno dell’apparecchio, c’è il rischio che essa sporchi i piatti, produca un odore sgradevole e fuoriesca verso l’esterno allagando la cucina.
  • Viene selezionato un programma di lavaggio sbagliato: si pensa sempre al peggio e mai a una personale sbadataggine o ignoranza. Per rimuovere lo sporco dalle stoviglie in maniera efficace occorre il giusto programma altrimenti rischi che rimangano così come le hai messe. Ad esempio, il programma ECO non va bene per le incrostazioni poiché usa temperature molto basse, inadatte a un lavaggio più incisivo. Quindi cerca sempre di regolarti bene.
  • Posizione delle stoviglie in modo scorretto: invece di chiederti perché la lavastoviglie non lava bene i bicchieri, domandati dove li hai messi quei bicchieri. Se erano sotto delle pentole o incastrati nei cestelli tra tante stoviglie è possibile che non si puliscano adeguatamente. Non caricare troppo il tuo elettrodomestico e fai in modo di collocare piatti, pentole e quant’altro nel posto giusto.

La lavastoviglie non lava bene: bicchieri opachi

Ritrovare i bicchieri opachi dopo essere stati “puliti” in lavastoviglie è un’altra situazione alquanto spiacevole. La perdita della brillantezza del vetro non è semplice da recuperare. Non ti resta da fare altro che capire il perché ciò sia avvenuto in modo da non permettere che succeda di nuovo e che altri bicchieri siano danneggiati.

L’opacità potrebbe essere causata da un accumulo di calcare sulla superficie degli oggetti. Per rimediare, prova a immergere i bicchieri in una bacinella piena d’acqua e aceto o acido citrico. Lasciali a bagno per tutta la notta e risciacquali la mattina dopo. Se il problema si risolve, prova a usare l’acido citrico o l’aceto nella lavastoviglie al posto del brillantante.

Nel caso in cui il problema persista, la causa è altrove. La lavastoviglie non lava bene e i piatti diventano opachi. Questo può accadere sia per l’uso di una quantità eccessiva di detersivo, sia per l’elevata temperatura dell’acqua. Per evitare problemi in futuro, prova ad abbassare le temperature del lavaggio e a usare meno detersivo. Anche usare l’acido citrico al posto del brillantante può aiutare.

Anche un problema al decalcificatore potrebbe portare la lavastoviglie a non lavare bene e a rendere i piatti opachi. Se così dovesse essere, devi sostituire la componente rotta con una nuova. SulSicuro può farlo per te, ordinando pezzi di ricambio originali se il tuo elettrodomestico appartiene a uno dei nostri partner commerciali (Whirlpool, Indesit, Ignis, Hotpoint, Hotpoint-Ariston, KitchenAid, Bauknecht).

Tieni in considerazione che il vetro nel tempo si rovina. Quindi, chiediti il perché si opacizzano i bicchieri in lavastoviglie solo se ciò avviene dopo i primi lavaggi, non dopo anni.

E se si forma patina bianca sui piatti?

I bicchieri non sono gli unici a rischiare di perdere la loro brillantezza durante il lavaggio. Ciò può riguardare anche i piatti. Potrebbe capitarti di ritirarli dalla lavastoviglie e di trovarci sopra una patina bianca solubile in acqua. Probabilmente, il sale usato per addolcire l’acqua è uscito dal sui serbatoio. Come è potuto accadere?

Ti sei accorto che la tua lavastoviglie non consuma sale? Ecco tutte le istruzioni per individuare la causa e risolvere il problema

Controlla per bene il coperchio del serbatoio. Potrebbe essere stato chiuso male (nel migliore dei casi) oppure potrebbe essersi squarciato e deve essere sostituito.

Occhio alla quantità di sale che carichi nella lavastoviglie. Se la quantità è in eccesso, potrebbe essersi riversato all’interno della lavastoviglie senza che tu te ne sia reso/a conto. Per pulirlo, fai fare al tuo elettrodomestico un lavaggio a vuoto.

Se la patina bianca non è solubile in acqua, il problema non è il sale ma il calcare. Il sale diventa la risposta: deve essere inserito nell’apposito serbatoio per rendere l’acqua più dolce. In alternativa, puoi usare dei detergenti che abbiano all’interno il sale necessario per smacchiare i piatti.

Cosa fare se la lavastoviglie non lava bene

Dopo aver capito perché, vediamo cosa fare quando la lavastoviglie non lava bene.

Oltre a quanto ti abbiamo suggerito nei singoli paragrafi e al cercare di inserire nell’elettrodomestico solo stoviglie prive di residui di cibo, c’è un’unica cosa di cui preoccuparti: la pulizia della lavastoviglie.

È importante pulire la lavastoviglie regolarmente? Si, ma come? Vediamolo insieme! Ecco i consigli di SulSicuro.

A cadenza regolare (ogni 2 o 3 mesi) imposta un lavaggio a vuoto dell’apparecchio in cui usare i prodotti anticalcare. In questo modo, non solo il vano verrà igienizzato, ma saranno eliminati anche i residui di grasso e le incrostazioni. Inoltre, saranno pulite e igienizzate tutte quelle parti più difficili da raggiungere a mano: il braccio irroratore, le cerniere e gli angoli.

Per andare ancora più a fondo con la pulizia, occupati anche delle singole componenti dell’apparecchio. Estrai i carrelli, lavali e asciugali a mano. Poi controlla tutte le parti estraibili come gli augelli e il filtro. Quest’ultimo dovrebbe avere tutta la tua attenzione visto che è spesso causa di ostruzioni e, di conseguenza, di guasti.

La lavastoviglie non scarica acqua

 Potrebbe capitarti, al termine di un lavaggio, di trovare ancora dell’acqua sul fondo della lavastoviglie. In casi peggiori, potresti dover combattere con acqua sparsa sul pavimento proveniente proprio dal tuo elettrodomestico. Quando succede, significa che la lavastoviglie non scarica l’acqua. I modelli più moderni ti avvisano di questo problema tramite un suono o una scritta sul display. Solitamente, il problema di una lavastoviglie che non scarica correttamente l’acqua è causato dalla presenza di un’ostruzione nel filtro, nella pompa di scarico o nel tubo di drenaggio.

La lavastoviglie non scioglie la pastiglia

 Usare una pastiglia equivale a usare un prodotto che igienizza, lucida e profuma le stoviglie. È importante che si sciolga completamente: significa che durante il lavaggio tutto è andato come doveva. Se ti ritrovi la pastiglia non completamente sciolta, potrebbero essersi verificate una serie di situazioni; non tutte prevedono un guasto dell’elettrodomestico.

Se la lavastoviglie non scioglie la pastiglia potrebbe essere un problema di quest’ultima. Magari hai acquistato un prodotto di scarsa qualità Oppure, potrebbe non combinarsi bene con il programma da te impostato. Prova a verificare usando un’altra modalità di lavaggio.
La pastiglia non si scioglie neanche se nel caso in cui ci sia un malfunzionamento dello sportellino. Se è saltato il meccanismo e non si apre al momento opportuno o per nulla, va fatto riparare. Anche un guasto al termostato potrebbe comportare un non scioglimento della pastiglia, perché l’acqua non è sufficientemente calda per farlo. Un’altra causa potrebbe essere rappresentata da un intasamento in qualche componente della lavastoviglie. Tubi, filtri o augelli bloccati non garantiscono il giusto afflusso di acqua all’interno dell’elettrodomestico e di conseguenza, la pastiglia potrebbe non sciogliersi in maniera adeguata. È chiaro che se ti trovi di fronte a questi guasti, non puoi fare altro che chiamare l’assistenza fuori garanzia.

La lavastoviglie perde acqua

Quando la lavastoviglie perde acqua devi cercare di capire da dove proviene questa acqua. Se viene dallo sportello, il guasto è della guarnizione della porta che è probabilmente talmente consumata da non riuscire a garantire la tenuta dell’acqua all’interno durante il lavaggio.

Se proviene dall’elettrodomestico potrebbe trattarsi di un danno al circuito del lavaggio, alla pompa dell’acqua, al pressostato, all’elettrovalvola. Ancora più grave il caso in cui questa perdita dell’acqua si verifichi quando la lavastoviglie non è in funzione. È chiaro che ti serve aiuto.

La lavastoviglie puzza

Non c’è niente di peggio di aprire lo sportello di una lavastoviglie e di essere investiti dal cattivo odore. Perché la lavastoviglie puzza?

Abbiamo già visto che è l’acqua stagnante nell’elettrodomestico a provocare un cattivo odore all’interno. Filtri e tubi intasati a causa dei residui di cibo o del calcare possono provocare tutto questo. Gli stessi residui rimasti intrappolati dentro l’elettrodomestico possono essere la fonte del cattivo odore. Quest’ultimo, può essere presente anche nel caso in cui la lavastoviglie sia usata raramente o sia stata installata male.

La lavastoviglie non carica acqua

 Se durante il lavaggio non senti il rumore dell’acqua che schizza e che riempie l’elettrodomestico, c’è un problema abbastanza grande: la lavastoviglie non carica l’acqua.

Sei curioso di scoprire perché la lavastoviglie non carica l'acqua e quali sono le migliori soluzioni per arginare il problema? Scoprilo in questo articolo!

Anche in questo caso il problema potrebbe essere dato dal cibo incastrato nei tubi o nei filtri, oppure dalla rottura della pompa della lavastoviglie. Anche in questo caso, puoi provare a capire da solo/a qual è la causa, ma è sempre meglio affidarsi a chi ne sa più di noi!

La lavastoviglie non funziona: chiama un tecnico

 Le amicizie, come tutti i rapporti umani, vanno curati. Questo significa che, quando le cose non vanno bene, bisogna imparare a disinnescare e a capire quando lasciare andare non per perdere del tutto quel rapporto, ma per far sì che respiri e acquisti nuovo vigore.

La stessa cosa vale per la tua relazione con la lavastoviglie rotta: se non ti senti in grado di migliorare la situazione, affidati all’aiuto di un tecnico certificato. Non sta a te occuparti di tutto. Vedrai che lasciando la lavastoviglie nelle mani di un esperto, te la ritroverai in forma e pronta a fare di nuovo il suo dovere!