800 90 02 90 CHIAMA ORA, SERVIZIO TELEFONICO: LUN-VEN: 08-19 | SAB-DOM: 09-13

Se la lavastoviglie non carica l'acqua

31 Gennaio 2020

Si parla tanto di dipendenza da smartphone e da internet, ma non prendiamo mai in considerazione quanto dipendiamo dai nostri elettrodomestici.

La dimostrazione? Quando si rompono, andiamo in panico proprio come quando si rompe il nostro telefono. Ed è normalissimo che sia così: lavatrici, frigoriferi, lavastoviglie e compagnia elettronica, ci risparmiano molta fatica manuale. Per non parlare del tempo. Molte mansioni domestiche sono velocizzate grazie all’aiuto degli apparecchi e questo ci permette di essere più produttivi in altri ambiti della nostra vita.

Tra gli elettrodomestici più utili c’è sicuramente la lavastoviglie. Ospitare amici a casa per cena è sicuramente molto più bello se poi non dovrai passare ore a pulire piatti, pentole e posate.

Ma cosa fare quando la lavastoviglie si rompe? Devi rinunciare alla tua vita sociale fin quando non avrai trovato una soluzione?

La lavastoviglie non carica l’acqua: qual è il problema?

Uno dei problemi principali che potrebbe affliggere la tua lavastoviglie potrebbe essere il mancato caricamento dell’acqua. Ma prima di vedere quali sono le cause – e soprattutto vedere cosa si può fare -, proviamo a capire come funziona una lavastoviglie.

Come funziona una lavastoviglie? Cos’è la pompa della lavastoviglie di cui sentiamo tanto parlare? Scopri le risposte all'interno del nostro articolo!

Come funziona una lavastoviglie?

Il ciclo del lavaggio di una lavastoviglie è composto da tre fasi: prelavaggio, ciclo principale e risciacquo. Nel dettaglio ecco ciò che succede:

  1. Prelavaggio: attraverso la valvola di aspirazione entra acqua fredda all’interno della lavastoviglie. Dopo che si è riempita la base della vasca, l’acqua viene schizzata in alto dalla pompa di lavaggio o pompa di carico della lavastoviglie grazie a delle palle rotanti poste sulla base dell’elettrodomestico che prendono il nome di irrigatori. Questa prima operazione serve per rimuovere lo sporco grossolano presente sui piatti.
  2. Ciclo principale: si attiva la pompa di scarico dell’acqua che drena l’acqua sporca. La pompa di lavaggio entra nuovamente in funzione e questa volta spruzza acqua calda nella macchina che serve per rimuovere il grasso dai piatti e pentole e pulirli per bene. Nel frattempo, si apre la vaschetta del detersivo. Mescolandosi all’acqua, quest’ultimo investe le stoviglie per disinfettarle. L’acqua viene costantemente filtrata e ripompata negli irrigatori.
  3. Risciacquo: la fase finale inizia nel momento in cui le stoviglie sono lavate e profumate e l’acqua del lavaggio viene scaricata dalla pompa di drenaggio. Viene immessa nuova acqua fresca nell’apparecchio che dà un ultimo risciacquo durante il quale viene azionato anche il brillantante.

Alla fine sentirai un bip e saprai che le tue stoviglie sono pronte per essere rimesse a posto.

Come accorgersi che la lavastoviglie non carica l’acqua

Se ci sono problemi con la lavastoviglie che riguardano il mancato caricamento dell’acqua, non è difficile notarlo.

Non te ne accorgerai nel momento in cui devi programmare il lavaggio perché non si tratta di un guasto che compromette l’intero funzionamento dell’elettrodomestico. Dovresti notare qualcosa di insolito subito dopo che è entrata in funzione la pompa di scarico. Dovresti sentire il rumore del liquido che entra nella lavastoviglie. Se il rumore non c’è, è probabile che manchi anche l’acqua.

I modelli più moderni dotati di scheda elettronica hanno un allarme acustico o visivo che ti informa dell’avvenuto guasto. Quelli che hanno un display, invece, indicano l’errore in maniera chiara.

Cosa significa che la lavastoviglie non carica acqua?

 Nel caso in cui si verificasse un guasto del genere, controlla innanzitutto se non ci sono dei residui di cibo incastrati nella ventola della pompa. Se è questa la situazione, prova a pulire la vasca e il filtro e il tuo elettrodomestico riprenderà a funzionare immediatamente. È un’operazione che puoi tranquillamente fare da te, ma comunque dovrai smontare una parte dell’apparecchio. Quindi, se non ti fidi al 100% delle tue competenze meccaniche, chiama un tecnico specializzato!

Se non c’è nessuno pezzo di cibo incastrato, vuol dire che è proprio la pompa della lavastoviglie a essersi rotta.

Puoi fare, però, altri controlli per cercare di capire il problema. Ad esempio, puoi controllare che non ci siano strozzature o pieghe nel tubo, soprattutto se si tratta di lavastoviglie a incasso. Poi controlla se il rubinetto dell’acqua è aperto in maniera corretta, se la lavastoviglie è ben allacciata alla rete idrica o se è ben alimentata dalla corrente.

Fai molta attenzione anche alla presenza di calcare nel filtro dell’elettrovalvola.

Cosa fare quando la lavastoviglie si rompe?

Aggiustare una lavastoviglie che non carica acqua non è difficile. Dipende tutto da che tipo di problema si è verificato.

Se il problema è la presenza di calcare incrostato nell’elettrovalvola, ti basterà pulirlo per bene e con accuratezza. Ma se è guasto proprio il pezzo, allora è necessario sostituirlo.

Per quest’operazione, la cosa migliore che tu possa fare è chiamare un tecnico specializzato nella riparazione di lavastoviglie. Solo un esperto può trovare in poco tempo il pezzo di ricambio originale di cui hai bisogno e solo lui può riuscire a montarlo senza farti venire il dubbio di non aver risolto la situazione. A meno che tu non abbia delle nozioni tecniche precise sul funzionamento degli elettrodomestici, ti conviene sempre affidarti alle mani di un tecnico certificato.

Se la lavastoviglie non carica l’acqua, devo sostituirla?

Non pensare, neanche per un secondo, che la tua lavastoviglie vada sostituita solo perché non carica acqua.

Un elettrodomestico andrebbe sostituito dopo anni di onorato servizio e solo nel caso in cui si sia rotto in maniera irreparabile. Molto spesso, si è troppo frettolosi nel liberarsi degli apparecchi guasti perché si teme di spendere di più per la riparazione che per un nuovo acquisto. In realtà, si tratta solo di legende metropolitane o di tecnici poco affidabili! La riparazione è la via meno costosa ed ecologicamente più giusta.

Pensa a quanti danni ambientali può provocare un elettrodomestico non più utile. Senza contare tutti i gas tossici che vengono prodotti durante la realizzazione dei macchinari che sono tanto numerosi quanto è la domanda.

È arrivato il momento di iniziare a preoccuparci di più dell’ambiente e della natura che abitiamo e che ci circonda. Non è molto impegnativo, basta solo adottare alcuni comportamenti un po’ più responsabili. Chiamare il tecnico e dare una possibilità in più alla nostra lavastoviglie, lo è sicuramente!