800 90 02 90 CHIAMA ORA, SERVIZIO TELEFONICO: LUN-VEN: 08-19 | SAB-DOM: 09-13

Chi ha inventato il frigorifero? La storia dell'elettrodomestico

28 Dicembre 2022

Blog Manutenzione Frigorifero Chi ha inventato il frigorifero? La storia dell’elettrodomestico

Tra i migliori modelli di frigoriferi di oggi ce ne sono alcuni in grado di connettersi alla rete di internet e di inviare messaggi allo smartphone con la lista degli ingredienti presenti o mancanti nell’apparecchio. Una funzione molto utile quando fai la spesa e non ti ricordi se un alimento è già in casa oppure no. Una cosa del genere era pura utopia qualche decennio fa, eppure la tecnologia è riuscita a farla diventare realtà. La cosa ti sorprende? Prova a pensare a tutti i progressi che sono stati fatti nella conservazione dei cibi freschi e vedrai che quella a cui stiamo assistendo è solo la naturale evoluzione di un processo iniziato secoli fa. È il processo che ha portato all’invenzione del frigorifero e al cambiamento radicale del nostro modo di cucinare e di mangiare.

Ti sei mai chiesto chi ha inventato il frigorifero? Chi è stato l’autore (o magari l’autrice) di una vera e propria rivoluzione domestica e culinaria? Stai leggendo l’articolo giusto per scoprirlo.

Quando è stato inventato il frigorifero?

A differenza del forno a microonde, figlio del XX secolo di padre noto, il frigorifero non può vantare un unico genitore e la sua invenzione è da attribuire a diverse personalità, ognuna intenta a cercare un modo per conservare il cibo al freddo così da permettergli di durare di più e di mantenere intatte le sue proprietà tradizionali.

Storia e curiosità sull'elettrodomestico che ci ha semplificato la vita: da macchina militare ad alleato in casa.

Il primo frigorifero domestico accessibile arriva negli anni Cinquanta del Novecento. È l’ultimo macchinario di una lunga serie che risale addirittura al 1748, anno in cui William Cullen brevettò la sua macchina refrigerante. Sulla scia dei suoi studi ed esperimenti, nel corso dell’Ottocento, Oliver Evans, Jacob Perkins e Ferdinand Carré svilupparono altri apparecchi con scopo simile ma con un funzionamento diverso. La macchina di Perkins, ad esempio, raffreddava gli interni mediante l’uso di un compressore mentre Carré aveva inventato un sistema di raffreddamento basato sull’uso dei liquidi refrigeranti.

Tra i nomi più importanti legati all’invenzione del frigorifero c’è quello di Charles Tellier, che brevettò un impianto refrigerante da utilizzare via mare. Il collaudo di questo macchinario, chiamato frigorifique, si ebbe nel 1876 quando un piroscafo partì dall’Argentina alla volta della Francia, portando con sé carne macellata pochi giorni prima. Dopo 105 giorni di navigazione, il piroscafo giunse a destinazione e si scoprì che la carne all’interno era arrivata perfettamente conservata.

Un altro nome legato all’invenzione del frigorifero è quello di John Gorrie, che brevettò nel 1851 il frigorifero domestico che tutti e tutte conosciamo. Il modello non riuscì a espandersi sul mercato a causa dei numerosi difetti del macchinario.

Gli apparecchi inventati nel XIX secolo vennero perfezionati all’inizio del XX secolo, e nel Secondo dopoguerra furono pronti per conquistare le case delle persone a prezzi accessibili.

Quando è stato introdotto il frigorifero in Italia

L’Italia è rimasta lontana dal clima di esplorazione e di sperimentazione che ha caratterizzato la storia dell’invenzione del frigorifero. Nel nostro paese, l’elettrodomestico fu introdotto negli anni Cinquanta, gli anni della sua diffusione su larga scala.

Fu Giovanni Borghi, proprietario dell’azienda Ignis, a produrre i primi modelli della macchina del freddo su modello di quelli internazionali.

Da quel momento in poi, tutte le innovazioni sono andate di pari passo con il resto del mondo. Negli anni Sessanta sono stati commercializzati frigoriferi in grado di consumare molta meno energia e che avevano gli interni illuminati. Nel 1971, invece, viene presentato al grande pubblico il primo frigorifero combinato, ovvero quello dotato anche di congelatore.

Prestazioni, funzioni e classi energetiche sono migliorate progressivamente fino ad arrivare ai modelli smart di adesso. Anche il design si è trasformato arrivando a diventare sempre più elegante e sofisticato.

L’invenzione del frigorifero è stata davvero importante?

Prima dell’invenzione del frigorifero, i cibi venivano conservati tramite salagione, essiccazione e altri tipi di tecniche. Pur essendo diverse, tutte queste pratiche avevano una cosa in comune: alteravano i valori nutrizionali e le proprietà organolettiche degli alimenti.

Con l’arrivo del sistema refrigerante, tutto questo è stato superato con grandissimi vantaggi per l’alimentazione e la nutrizione delle persone. Nonostante sia uno degli elettrodomestici più energivori della casa (è quello che resta acceso sempre, 24 ore su 24!), il frigorifero ha cambiato il nostro modo di vivere in meglio. Per questo, dobbiamo essere riconoscenti a tutti quelli che si sono impegnati per la realizzazione di un macchinario simile.