800 90 02 90 CHIAMA ORA, SERVIZIO TELEFONICO: LUN-VEN: 08-19 | SAB-DOM: 09-13

Quando il telecomando del condizionatore non funziona d’estate

30 Luglio 2019

Caldo torrido, 40° gradi all’ombra, vuoi rifugiarti al fresco della tua stanza con aria condizionata ma il telecomando del condizionatore non funziona? Ecco cosa fare.

È sempre così, le cose si rompono sempre nel momento sbagliato. Non c’è cosa peggiore che non poter utilizzare il climatizzatore perché il telecomando non vuole saperne di funzionare. Prima di scioglierci in un caldo panico, facciamo delle piccole prove, e, se non riusciamo a risolvere il problema, contattiamo un tecnico certificato: sicuramente un rapido intervento di un professionista riuscirà a risolvere qualsiasi malfunzionamento.

Qualche test di controllo per il telecomando del condizionatore che non funziona

Il problema potrebbe essere davvero più semplice di quello che sembra. Comunque, se proprio non riusciamo a risolvere, generalmente è presente un pulsante di accensione d’emergenza nel pannello frontale, dove si trovano i filtri. La macchina si accende? Allora il problema è sicuramente il telecomando del condizionatore che non funziona: possiamo procedere.

  1. Prima di arrampicarci su una scala e smontare il condizionatore, possiamo fare un’operazione preliminare: verifica che il condizionatoresia alimentato elettricamente. Forse il problema non è il telecomando, ma la spina o l’interruttore generale dell’elettrodomestico potrebbero essere staccati.
  2. Controlla che nel telecomando siano inserite le batterie corrette. Magari una svista ci ha fatto inserire delle pile sbagliate che impediscono al telecomando del condizionatore di funzionare.
  3. Entrambe le batterie sono cariche nella stessa misura. A volte può capitare che una batteria sia stata “rimediata” o riciclata perché si credeva ancora carica, invece poi non lo è: in questo caso il telecomando non accenderà mai il condizionatore.
  4. Le batterie sono inserite nel senso giusto dei poli + e -. Le nostre vite frenetiche ci fanno compiere spesso degli errori banali: siamo sicuri che le pile siano orientate nel verso giusto?
  5. Quando premiamo il tasto di accensione, assicuriamoci che il telecomando sia puntato bene verso il ricevitore. Se non sappiamo dove sia posizionato, possiamo vedere sul libretto: magari stiamo provando ad accendere il condizionatore puntando il telecomando da un’altra parte e non riesce ad arrivare il segnale. Generalmente per gli split domestici il sensore che riceve il segnale dal telecomando si trova nella parte bassa, praticamente sotto l’erogazione dell’aria.
  6. Utilizza la fotocamera del telefono per accertarti che il telecomando sia in funzione. Sembra una cosa strana, ma inquadrando il puntatore con una fotocamera digitale si potrà vedere la luce che si accende quando premiamo i tasti se è in funzione o che rimane spenta se non parte proprio il segnale.
  7. Controlla che non ci siano ostacoli tra il telecomando e l’unità interna del condizionatore. In questo caso il segnale potrebbe venire deviato e non arrivare a destinazione: togli quindi ogni ostacolo che possa frapporsi tra il telecomando e il condizionatore.
  8. Strano ma vero, se ci sono luci eccessivamente forti vicino all’unità esterna, il telecomando potrebbe avere dei comportamenti anomali. Proviamo a spegnere la fonte luminosa e riproviamo con l’accensione.
  9. Il Display del telecomando del condizionatore reagisce alla pressione dei tasti ma il climatizzatore non risponde. In questo caso il problema potrebbe non essere il telecomando ma il ricevitore a bordo macchina. Probabilmente ha qualche guasto nei collegamenti o nella parte elettrica, è bene rivolgersi a un professionista del mestiere.

E se il climatizzatore non funziona per nessuno di questi motivi?

Nel caso in cui avessimo fatto le prove ma tutto ci sembra in regola, è difficile capire in autonomia perché il telecomando del condizionatore non funziona. È opportuno cercare di risolvere il problema contattando assistenza tecnica in grado di fornire un supporto a 360°.

Se il problema non fosse il telecomando del condizionatore

Pensavamo che il guasto riguardasse il telecomando del condizionatore, ma quando siamo andati a fare l’accensione manuale abbiamo visto che comunque la macchina non si accendeva e non riusciamo a godere dei benefici del climatizzatore. Vediamo quali sono i problemi più comuni legati al questo elettrodomestico.

1- Il condizionatore non funziona: esce aria calda

Dallo split l’aria esce e il motore gira: il problema potrebbe essere la pulizia dei filtri. Facciamo sempre manutenzione e puliamo i filtri, in particolare dopo un lungo inutilizzo della macchina. È bene comunque lavarli anche un paio di volte a stagione. Se, nonostante la pulizia, il problema sussiste, il problema potrebbe essere una perdita nel liquido refrigerante: attenzione, il condizionatore non dovrebbe mai esaurirlo, per cui se accade è necessario un intervento di un tecnico.

2- Il motore è molto rumoroso

Probabilmente si sono solo allentate le lamiere dell’unità esterna. In questo caso possiamo provare a stringerle un pochino, oppure inserire dei gommini tra i vari elementi per impedire collisioni rumorose.

3- Dall’unità esterna esce molta acqua

Può succedere che lo scarico della condensa si sia otturato e quindi l’acqua trovi vie alternative per uscire. Se non siete pratici non cercate di sturare da soli il tubo, contattate sempre professionisti in grado di risolvere il problema con poco senza nessun rischio di peggiorare la situazione.

4- Il condizionatore non parte all’accensione

In questo caso possiamo fare davvero poco: il consiglio è quello di chiamare un tecnico specializzato che riesca a individuare e risolvere il problema nel minor tempo possibile. Il fai-da-te – in particolare con macchine complesse come il condizionatore – non sempre si rivela la mossa più economica e funzionale, il rischio è sempre quello di peggiorare la situazione e dover poi intervenire in maniera più incisiva sull’elettrodomestico.