800 90 02 90 CHIAMA ORA, ASSISTENZA ELETTRODOMESTICI AL TUO SERVIZIO IN TUTTA ITALIA

Come pulire il filtro della lavatrice

28 Agosto 2019

La lavatrice manda cattivi odori di acqua stagnante o non lava più come dovrebbe? Forse è necessario pulire il filtro della lavatrice.

Si sa, la manutenzione di ogni elettrodomestico è fondamentale per un buon funzionamento nel tempo, in particolare per quanto riguarda la lavatrice, che ogni giorno lavora con acqua, calcare, detersivi e residui dei vestiti. Per questo è fondamentale pulire il filtro della lavatrice periodicamente, per evitare che si intasi, con fastidiose e abbondanti perdite d’acqua, o che possa rompersi a causa del calcare accumulato. Vediamo insieme come pulire il filtro della lavatrice, di qualunque marca sia, Whirlpool, Indesit, Hotpoint Ariston o Ignis.

Tenere pulito il filtro della lavatrice con prodotti ad hoc

La prevenzione prima di tutto: possiamo tenere pulito il filtro della lavatrice con alcuni prodotti. In che modo? Semplicissimo, effettuiamo un lavaggio a vuoto caricando uno speciale additivo chimico che va a sciogliere il calcare e elimina lo sporco accumulato nel filtro e nelle altre componenti della lavatrice. Ci sono tantissimi prodotti in commercio, possiamo scegliere quale utilizzare, magari seguendo il consiglio di chi ne sa più di noi. Inoltre, a ogni lavaggio, possiamo aggiungere un decalcificante, in modo da evitare la formazione e le incrostazioni di calcare. Ogni quanto è necessario pulire il filtro della lavatrice? Ovviamente, per quanto riguarda la periodicità di questo tipo di manutenzione, occorre fare alcune valutazioni, come ad esempio quella sulla durezza dell’acqua: più calcare c’è nel nostro impianto e più spesso dovremo intervenire per evitare danni maggiori.

Pulire il filtro con prodotti ecologici

Se non vogliamo mandare in circolo ulteriori prodotti chimici, che garantiscono sicuramente una buona riuscita della pulizia ma vanno ad inquinare le falde, possiamo optare per una scelta ecologica: dovremo essere più costanti e assidui nella pulizia del filtro della lavatrice, ma potremo avere comunque ottimi risultati. Per una corretta manutenzione dell’elettrodomestico, circa una volta al mese dovremo fare un lavaggio ad alta temperatura – oltre i 60° – versando una bottiglia di aceto direttamente nel cestello. Se vogliamo potenziare il risultato basterà aggiungere un cucchiaio di bicarbonato.

Una centrifuga guasta è una centrifuga che si può riparare. Per portare agli antichi splendori la tua lavatrice spesso basta solo una buona manutenzione!

Smontare e pulire il filtro della lavatrice

Con il passare del tempo queste operazioni potrebbero non essere sufficienti, perché nel filtro vanno a finire tutti i residui come bottoni, detersivo, oggetti dimenticati nelle tasche come monete. Un filtro intasato, oltre a causare cattivi odori è anche il responsabile di blocchi della lavatrice e potrebbe impedire lo scarico dell’acqua. Vediamo allora come pulire il filtro della lavatrice senza creare troppi disagi.

  1. Armiamoci di stracci e bacinelle
    Ovviamente, qualunque operazione abbia a che fare con questo elettrodomestico include l’acqua che potrebbe stagnare al suo interno. Se intendiamo pulire il filtro della lavatrice dobbiamo premunirci di stracci, spugne e bacinelle per evitare di allagare la stanza. Attenzione, prima di iniziare stacchiamo la spina!
  2. Individuiamo il filtro della lavatrice
    Dove si trova il filtro della lavatrice Ignis o Indesit? Ogni modello di lavatrice ha un diverso alloggio del filtro, generalmente, in quelle frontali, la finestrella è messa in basso, sotto l’oblò, mentre nelle lavatrici a carica dall’alto può trovarsi nella parte posteriore.
  3. Apriamo lo sportellino
    Dopo aver posizionato gli stracci, staccato la spina e individuata la posizione del filtro, apriamo lo sportellino. Dovremmo vedere la parte posteriore del filtro avvitato. Nei modelli più nuovi, dovrebbe esserci anche un tubicino nero con un tappo: stappiamolo per lasciar defluire l’acqua in una bacinella, poi possiamo anche richiuderlo.
  4. Estraiamo il filtro e puliamolo
    Possiamo ora svitare il filtro della nostra lavatrice, che sia Whirlpool o Hotpoint Ariston. Potrebbe fare un po’ di resistenza per via dei blocchi di calcare o residui di sapone. Forziamo un pochino ma non troppo, perché rischiamo di spaccare tutto: potremmo essere intervenuti troppo tardi. Un consiglio? Se non riusciamo richiudiamo lo sportellino, alziamo la cornetta e contattiamo un tecnico che sappia come muoversi in questi casi. Se siamo riusciti a svitarlo, puliamo il filtro, eliminiamo gli oggetti incastrati e detergiamo delicatamente con acqua e sapone.
  5. Controlliamo l’alloggio del filtro
    Riavvitare un filtro in un alloggio sporco con oggetti e residui sul fondo non è una buona idea: puliamo anche la sede prima di riporre il pezzo. Se dovessimo renderci conto che ci sono oggetti incastrati che impediscono il corretto posizionamento del filtro, forse è il caso di contattare un professionista del mestiere in grado di rimuoverli nel modo più corretto.
  6. Rimettiamo a posto il filtro della lavatrice
    Dopo averlo pulito accuratamente, possiamo riavvitare il filtro della lavatrice. Richiudiamo lo sportellino ed il gioco è fatto! Facciamo partire ora un lavaggio: i problemi permangono? Forse il problema non era la pulizia del filtro della lavatrice, in questo caso dovremo contattare un professionista del mestiere che sia in grado di individuare il problema e riparare la nostra lavatrice.

Si può evitare che il filtro della lavatrice si intasi?

Comunque, per evitare di sovraccaricare il filtro della lavatrice, possiamo tenere qualche piccola accortezza e allungare la vita del nostro elettrodomestico. Ecco qualche semplice regola da tenere:

  • Non mettiamo troppo detersivo durante i lavaggi. Il sapone che non si scioglie andrà a depositarsi inevitabilmente sul filtro della lavatrice.
  • Svuotiamo bene le tasche degli abiti. Brandelli di fazzoletti, bottoni e monete non vengono distrutti nel lavaggio. Indovinate un po’ dove li andremo a ritrovare?
  • Scuotiamo bene le tovaglie della cucina, le briciole sono ideali per creare un “pappone” responsabile di blocchi.

Non riusciremo a evitare il calcare e residui inevitabili, ma sicuramente il nostro filtro della lavatrice ci ringrazierà se terremo fede a queste tre semplici regole.