800 90 02 90 CHIAMA ORA, SERVIZIO TELEFONICO: LUN-VEN: 08-19 | SAB-DOM: 09-13

Dopo quanto tempo accendere un frigo nuovo: i consigli per non sbagliare

8 Settembre 2021

Blog Manutenzione Frigorifero Dopo quanto tempo accendere un frigo nuovo: i consigli per non sbagliare

Avere qualcosa di nuovo provoca sensazioni contrastanti: da una parte si ha sempre voglia di usare l’oggetto appena comprato, dall’altra si ha paura di consumarlo o, peggio, di danneggiarlo.

Quando parliamo di elettrodomestici tutto è amplificato. Gli apparecchi rappresentano un vero investimento economico; sono una parte fondamentale dell’arredamento di casa e assolutamente indispensabili per portare avanti la vita domestica.

Per mantenerli efficienti a lungo, non è sufficiente solo comprare l’ultimo modello uscito in commercio; bisogna anche prendersene cura facendo manutenzione ordinaria abitualmente e, soprattutto, imparare a conoscere qual è il loro corretto funzionamento. Perché per ogni elettrodomestico esiste un modo giusto di usarli e uno sbagliato. Pensare che “sia lo stesso” è il primo passo per rovinare il tuo apparecchio e causarne la rottura.

La prima accensione del frigorifero, ad esempio, ha le sue regole. Saperle e rispettarle è importante per iniziare al meglio la convivenza. Per conoscerle, non ti resta che continuare a leggere questo articolo!

Frigorifero nuovo: quando accenderlo?

Scegliere tra i tanti modelli di frigoriferi disponibili è complicato. Ci sono numerosi marchi validi che hanno prodotto apparecchi in cui si riuniscono tecnologia ed ecosostenibilità. Whirlpool, Hotpoint, Indesit, Ignis, Bauknecht, Ariston (solo per citarne alcuni) sono tutti nomi presenti nella lista dei migliori frigoriferi in circolazione.

Quali sono i migliori frigoriferi 2021 da acquistare e quali sono le caratteristiche a cui devi prestare sempre attenzione? Ecco le risposte

È logico che l’acquisto deve essere fatto coniugando la tipologia di frigorifero alle dimensioni della stanza in cui sarà collocato. Anche le funzioni vanno valutate attentamente in base alle proprie esigenze e aspettative di utilizzo. Per quanto riguarda la classe energetica, è sempre meglio puntare su una fascia alta perché garantisce un notevole risparmio economico e nei consumi nel tempo, anche se lì per lì costa di più.

Una volta risolti i dubbi relativi al modello da acquistare, ce n’è un altro che dovrebbe venirti: dopo quanto tempo si può accendere un frigorifero nuovo? A domanda secca è giusto rispondere in maniera semplice e altrettanto diretta. Quindi, diciamo subito che la prima accensione di un frigo dovrebbe avvenire almeno 2 ore dopo il suo ingresso in casa. Se nel trasporto, l’elettrodomestico è stato posizionato in orizzontale, bisogna aspettare almeno 4 ore.

Dopo quanto tempo accendere il frigo nuovo e perché aspettare

Di norma si aspettando almeno un paio d’ore prima di collegare il frigorifero alla corrente elettrica e metterlo in funzione. Questa raccomandazione ti verrà sicuramente fatta anche dal venditore e la troverai scritta nel libretto d’istruzioni.

Questa attesa è necessaria per consentire all’olio presente nel motore dell’elettrodomestico di riposizionarsi adeguatamente (nel trasporto potrebbe scivolare accidentalmente e finire nei circuiti dell’apparecchio). Dato che l’olio lavora insieme al gas refrigerante, è indispensabile che funzioni in maniera corretta.

Queste raccomandazioni valgono non solo per il frigorifero, ma per tutti quegli elettrodomestici che usano il gas refrigerante. Quindi, quando compri un climatizzatore, un’asciugatrice a pompa di calore o un congelatore ti conviene aspettare un po’ prima di metterli in funzione.

Quanto tempo deve stare fermo un frigo dopo il trasporto in orizzontale?

Nel trasportare un frigorifero verso casa potrebbe essere necessario girarlo in orizzontale. Questa cosa può essere rischiosa perché l’olio potrebbe finire nel circuito dell’elettrodomestico e mescolarsi con il gas refrigerante. Aspettare 4 ore è la soluzione migliore.

Come trasportare un frigorifero in orizzontale

Quando si trasporta un frigorifero orizzontalmente, sarebbe bene avere delle accortezze. Se ti dovessi affidare a una ditta professionale, dovrebbero farlo da loro ma è sempre bene informarsi su queste questioni. Dovresti comunque chiedere come è avvenuto il trasferimento anche per regolarti di conseguenza su quanto tempo deve stare fermo il frigo dopo il trasporto.

Se è necessario sdraiare il frigorifero per trasportarlo, è meglio metterlo di lato e non appoggiato né sul dietro, né sul davanti. In questo modo, si evita di danneggiare l’evaporatore esterno che provocherebbe la perdita di parte del gas refrigerante. Le conseguenze sul funzionamento potrebbero essere molto gravi e non è certo un buon modo per inaugurare il tuo frigo nuovo!

Cerca di non mettere mai il tuo apparecchio a testa in giù: i circuiti potrebbero facilmente danneggiarsi.

Prima di accendere un frigo nuovo, puliscilo

Sai come potresti impiegare le ore di attesa prima di accendere il frigorifero nuovo? Pulendolo! Una sana igienizzazione non gli farà di certo male.

Prepara una soluzione a base di acqua tiepida e bicarbonato di sodio. In alternativa, puoi usare dell’aceto bianco e un po’ di limone (per il profumo). Puoi anche usare dei prodotti confezionati, ma è sempre meglio andare sul naturale per evitare la contaminazione dei cibi.

Immergi un panno morbido nella soluzione e poi pulisci i diversi ripiani del frigorifero. Sfila i cassetti in modo da pulire per bene l’interno del vano e loro stessi. Una volta finito, asciuga tutto per bene e rimetti i cassetti al loro posto.

Ora sì che il frigo è pronto per essere acceso!

Frigo nuovo: dopo quanto raffredda?

Dopo aver aspettato il tempo necessario, arriva il momento di accendere il frigorifero. Pensare che da quel momento puoi subito aggiungerci i cibi e le bevande da conservare è sbagliato. Devi attendere che l’apparecchio arrivi a temperatura.

A seconda del modello, il frigorifero impiegherà una certa quantità di tempo prima di raffreddarsi. Molto dipende anche dalla posizione in cui lo hai collocato e dalla stagione in cui si è. Generalmente, sono richieste dalle quattro alle sei ore. Per stare sicuro/a, puoi provare ad aspettare un’intera giornata prima di inserire roba all’interno. In questo modo, permetti al circuito di refrigerazione di abituarsi alla situazione e di lavorare in maniera costante.

Se hai problemi alla prima accensione del frigo, non esitare a chiamare i tecnici di SulSicuro!

Cosa succede se la prima accensione del frigorifero non avviene nei tempi suggeriti

È sempre bene essere informati non solo su ciò che è meglio evitare e perché, ma anche sulle conseguenze possibili.

Nel caso in cui tu accenda subito il frigorifero senza aver aspettato le ore necessarie, è possibile che il motore si fonda a causa della mancanza di olio. Anche in questo caso, non sarebbe un bel modo per dare avvio al tuo frigorifero.

Nella sfortuna avresti comunque una consolazione: noi di SulSicuro saremmo pronti a intervenire per riparare il guasto al tuo frigorifero!