800 90 02 90 CHIAMA ORA, SERVIZIO TELEFONICO: LUN-VEN: 08-19 | SAB-DOM: 09-13

Migliore asciugatrice 2020

13 Dicembre 2019

Siamo in pieno inverno e nonostante alcune giornate siano molto calde e assolate, stendere il bucato può rappresentare una sfida in questi mesi. Ardua quasi quanto le 12 fatiche d’Ercole! Le temperature sono sempre molto basse e spesso i capi ritirati dallo stendino sono ancora umidi. Per non parlare dell’inquinamento che in alcune città compromette di tanto la pulizia dei panni.

La soluzione migliore è comprare un’asciugatrice! D’altra parte, la tecnologia serve a migliorare la vita dell’uomo. Se esiste un elettrodomestico in grado di aiutarci e migliorare la routine domestica, perché non approfittarne?

Se hai dubbi su quale apparecchio scegliere, cco una lista delle migliori asciugatrici 2020 presenti sul mercato!

Come riconoscere l’asciugatrice migliore tra tanti modelli

Ci sono molti modelli di asciugatrice in commercio. Talmente tanti che potrebbe essere difficile orientarsi e capire qual è l’asciugatrice migliore da regalare a te e al tuo bucato.

Esistono dei criteri per compiere una scelta; criteri che vanno oltre la semplice visione del costo di un elettrodomestico. Prova a farci caso quando entrerai nel negozio di elettrodomestici. Così avrai modo di fare una scelta in base alle esigenze della persona che riceverà il regalo, alle tue disponibilità economiche e anche (perché no?) all’impatto ambientale che il tuo acquisto avrà.

Fattori decisivi per la scelta dell’asciugatrice migliore: la tecnologia

Il primo fattore da tenere in considerazione quando si deve comprare un qualsiasi elettrodomestico è la tecnologia che ne determina il funzionamento. Con il passare del tempo, cambiano le parti tecniche e i programmi migliorano, diventando più sofisticati.

Nel caso dell’asciugatrice, ci sono diversi modi in cui l’aria calda viene generata per essere poi usata per asciugare il bucato. L’aria calda può derivare da una resistenza elettrica o da una pompa di calore che a sua volta può espellere l’acqua tramite un condensatore o l’evaporazione. Si va da una tecnologia di base molto semplice ed economica (quella della resistenza elettrica) a una più elaborata e costosa (le asciugatrici con pompa di calore), ma anche più ecologiche in quanto consentono un maggiore risparmio di energia.

I consumi

È importante valutare i consumi di un’asciugatrice. Non solo a livello di spesa che va a incidere sulla bolletta, ma anche per l’impatto ambientale che l’uso dell’elettrodomestico avrà.

Tutte le asciugatrici appartengono a una classe energetica. La migliore è sicuramente la A+++ che racchiude tutti i modelli che consumano poco.

Il carico massimo dell’asciugatrice incide sul consumo energetico. Più un’asciugatrice ha un cestello piccolo e poco capiente, meno consuma. Scegliere la capacità di carico di questo elettrodomestico non è difficile: basta orientarsi sul numero di persone che ne usufruiscono. Un modello da 5 o 6 kg è ottimo per un/a single, mentre uno da 7-8 kg è l’ideale per una famiglia di 4 persone.

Le funzioni e programmi

Altri elementi da prendere in considerazione quando si sceglie un’asciugatrice sono le funzioni e i programmi che il modello ha.

Tra le funzioni più innovative che ultimamente interessa non solo le asciugatrici, ma anche tanti altri elettrodomestici, c’è la Smart control. Grazie a essa, l’elettrodomestico può connettersi a internet ed essere controllato tramite smartphone. Così potrai regolare l’accensione e lo spegnimento del tuo macchinario anche lontano da casa.

I programmi servono per impostare l’asciugatura a seconda del materiale con cui sono fatti i capi del bucato: dal cotone alla lana, dai sintetici ai capi misti. Alcuni modelli di asciugatrice possiedono anche cicli per l’asciugatura di peluche.

Le prestazioni

Quando compri un elettrodomestico devi sempre fare attenzione all’etichetta perché può darti delle informazioni molto utili sulle prestazioni dell’elettrodomestico. La stima di quanto l’asciugatrice consumerà in un anno, la durata del ciclo di asciugatura standard, il livello di rumorosità sono tutti dettagli del funzionamento utili alla scelta. Leggerli e comprenderli, ti può aiutare a valutare la qualità in rapporto al prezzo.

I modelli e le marche delle migliori asciugatrici

Dopo aver elencato alcuni dei fattori a cui dovrai prestare attenzione al momento dell’acquisto, eccoti dei suggerimenti sui modelli da visionare. Ci sono molte marche che si occupano della produzione di asciugatrici. Tra i migliori c’è sicuramente Hotpoint che con il modello NT M11 91 WK a pompa di calore e con capacità di 9 kg si classifica tra le migliori asciugatrici dell’anno. Ha un filtro molto facile da pulire e diversi programmi per l’asciugatura tra cui: Eco Cotone, Jeans, Misti, Piumoni/Piumini, Camicie, Seta, Refresh e molti altri.

Tra i modelli più economici dell’anno abbiamo l’asciugatrice a pompa di calore Indesit EDPA 745 A1 ECO. Ha un design molto particolare perché priva del solito oblò. Tuttavia, si carica in maniera molto semplice e ha una capacità pari a 7 kg. Particolarità del modello è la presenza di un cesto scarpe che consente di asciugare a parte le calzature. Possiede dei programmi speciali come “sport”, “stira facile” e l”energy saver”. Quest’ultimo, grazie a un sensore, misura il livello di umidità dei panni e regola la temperatura dell’elettrodomestico per risparmiare sui consumi.

Se prendiamo, invece, l’azienda americana Whirlpool, il modello più gettonato è il HLX 70311. Quest’asciugatrice a condensazione ha una capacità di carico pari a 7 kg, 5 programmi e una classe energetica A+. È provvista del sistema 6° Senso tipico della marca di appartenenza che è studiato per ottimizzare il consumo energetico e l’asciugatura. Per completare il ciclo basta un’ora. Ha un buon rapporto qualità/prezzo. Non è silenziosissima, ma nulla di troppo traumatico.

Insomma, cosa aspetti? Corri ad accaparrarti la migliore asciugatrice sul mercato!