800 90 02 90 CHIAMA ORA, SERVIZIO TELEFONICO: LUN-VEN: 08-19 | SAB-DOM: 09-13

L'accensione elettrica del gas è incantata? Ecco cause e rimedi

20 Novembre 2021

Blog Manutenzione Piano Cottura L’accensione elettrica del gas è incantata? Ecco cause e rimedi

Il piano cottura a gas è quello maggiormente presente nelle case degli italiani. Nonostante il piano a induzione sia migliore per i consumi, più pratico da pulire e più veloce nella cottura, non ha ancora soppiantato il suo congiunto. D’altra parte, il piano cottura a gas ha i suoi vantaggi e anche un lato estetico curato che non fa di certo invidia ai fornelli a induzione.

Oggi in commercio troviamo piani di cottura diversi che possono essere a gas, a induzione o elettrici. Vediamone insieme le caratteristiche.

Al di là delle differenze, sono entrambi ottimi elettrodomestici, indispensabili in cucina. Ecco perché quando il piano cottura si rompe è sempre un bel problema. Le ricette gustose devono aspettare. Forno e microonde non possono rimpiazzarlo in tutto e per tutto. Meglio chiamare il servizio di riparazione fuori garanzia SulSicuro e risolvere immediatamente il guasto. Se hai difficoltà con l’accensione, ad esempio, devi intervenire immediatamente, altrimenti rischi di non poter utilizzare l’apparecchio.

Non è raro ritrovarsi con l’accensione elettrica del gas incantata. Proprio perché si tratta di un problema diffuso, non è detto che la causa sia grave. Vediamo insieme da cosa può dipendere.

Il piano cottura fa scintille: l’accensione dei fornelli è compromessa?

Il tuo piano cottura fa continuamente scintille senza che tu prema il piezoelettrico?

Potrebbe capitarti di stare comodamente seduto sul divano e sentire l’accensione del piano cottura partire da sola. Per quanto tu muova manopole e pulsanti, non riesci a interrompere la scintilla. L’unica soluzione è chiudere la corrente. Tuttavia, hai solo tamponato la ferita. Sei ben lontano dal risolverla.

Per sistemare il tutto è necessario capire da dove abbia origine il problema.

Accensione del piano cottura compromessa: e se il fornello fosse bagnato?

In occasioni simili, non è detto che il piano cottura sia guasto, potrebbe essere semplicemente pieno d’acqua.

Può capitare; magari non lo hai asciugato bene durante la pulizia quotidiana oppure è caduta molta acqua durante la cottura ed è penetrata al di sotto del piano cottura, rendendo l’ambiente umido e poco adatto alla produzione di calore.

Se la causa è effettivamente questa, non ti resta che staccare la corrente al piano cottura e lasciare che si asciughi per bene. Non essere precipitoso: serve almeno un giorno, se non due, prima di vedere se la cosa ha funzionato. Una volta riattaccata la spina, fai una prova. L’accensione elettrica del gas è ancora incantata? Se la risposta è no, il problema è risolto e puoi ricominciare a dare sfogo alla tua creatività culinaria. Ricordati solo di non usare troppa acqua quando pulisci i fornelli e di fare attenzione alle fuoriuscite di liquidi dalle pentole. In particolare, per la pulizia, evita di immergere la spugna completamente in acqua o, se lo fai, strizzala per bene prima di passarla sull’apparecchio.

Ecco le soluzioni migliori per pulire il piano cottura e mantenere lucida ogni sua parte, griglie, bruciatori e spargifiamma

Se vedi che il guasto all’accensione elettrica del piano cottura continua, allora devi continuare a interrogarti sulla causa.

Hai il fornello che fa contatto? Controlla la presa elettrica

Prima di addentrarti nei meandri delle cause tecniche, c’è un’altra prova che puoi fare per essere sicuro che il tuo elettrodomestico non sia rotto: controllare il funzionamento della presa elettrica. Quest’ultima potrebbe essersi rotta oppure la spina potrebbe essersi allentata.

Per controllarla devi prima trovarla. Non è sempre così facile. Ci sono alcuni piani cottura che hanno un interruttore ON/OFF, mentre altri la hanno dentro i cassetti posti sotto l’apparecchio stesso. Se c’è il forno, è probabile che dovrai smontarlo. Quest’operazione può essere particolarmente pesante da condurre perché richiede tempo e pazienza. Dopo tanta fatica, la speranza è quella di verificare che sia tutto a posto… giusto?

Il piezoelettrico è impazzito

Il piezoelettrico – anche noto come micro accensione dell’interruttore – è la componente che consente la produzione della scintilla. Bisogna premerlo e girare la manopola per far partire i fornelli.

Se non funziona più il contatto, è probabile che il fornello produca continuamente scintille, ma senza alimentare il fuoco. In questo caso, devi sostituire la componente rotta con una nuova, smontando il piano cottura.

La catenaria è rotta

L’insieme degli interruttori del piano cottura, invece, prende il nome di catenaria.

L’accumulo di sporco e le infiltrazioni di liquidi vari potrebbero rovinare i circuiti e impedire le dovute accensioni. In questi casi, non ti rimane altro da fare se non sostituirli. Dopo aver ordinato i pezzi di ricambio, devi smontare il piano cottura.

Questo significa togliere griglie, cappellotti, spartifiamma e le monopole. Dopo aver individuato delle viti presenti in corrispondenza dei bruciatori, devi allentarle e poi sollevare la parte in acciaio del piano. Da lì avrai accesso alla parte interna. Noterai la presenza di rubinetti sui quali è incastrata la catenaria. A quel punto, devi staccare i vari componenti della stessa, dopo aver tolto il faston dall’alimentazione.

Ora non ti resta altro da fare che montare la nuova catenaria e poi eseguire tutte le operazioni fin qui descritte al contrario. A quel punto, prova ad accendere il fornello: dovrebbe essere tornato tutto alla normalità!

Guasto all’accensione elettrica del piano cottura: chiama SulSicuro!

È chiaro che se i problemi dell’accensione del piano cottura sono legati all’acqua o alla sporcizia, non c’è da preoccuparsi. Basta dedicare qualche ora alla manutenzione ordinaria dell’elettrodomestico e tutto torna come prima.

Quando, però, l’origine del guasto è il piezoelettrico o la catenaria, serve un efficace intervento di riparazione. Arriva la domanda: lo farai tu o ti affiderai a un professionista? Si tratta di operazioni molto delicate (da effettuare sempre quando l’elettrodomestico non è attaccato alla corrente) che richiedono una certa manualità tecnica e anche una conoscenza profonda di come funziona un piano cottura. Dovrai districarti tra fili e interruttori. Ti senti all’altezza?

I riparatori di SulSicuro sono specializzati e pronti ad aggiustare elettrodomestici la cui garanzia è scaduta da tempo. Ordiniamo i pezzi di ricambio – se il tuo piano cottura è Whirlpool, Hotpoint, Ariston, Bauknecht, Ignis o Indesit possiamo procurarti componenti originali – e li montiamo assicurandoti il risultato.

Incentiviamo la riparazione al posto del nuovo acquisto per ragioni ambientali e favoriamo anche il tuo portafoglio. Prova il nostro servizio!