800 90 02 90 CHIAMA ORA, SERVIZIO TELEFONICO: LUN-VEN: 08-19 | SAB-DOM: 09-13

I simboli della lavastoviglie: guida pratica al significato

27 Ottobre 2021

Blog Manutenzione Lavastoviglie I simboli della lavastoviglie: guida pratica al significato

Un acquisto domestico che vale la pena concedersi arrivati nel 2021? Sicuramente la lavastoviglie se ancora non la possiedi.

Il lavaggio a mano delle stoviglie è faticoso e anche impegnativo dal punto di vista del tempo. Se questo non bastasse a convincerti – magari il lavoro duro ti motiva -, pensa all’ambiente. L’apparecchio consuma molto meno acqua del lavaggio tradizionale. Anche considerando le risorse elettriche, i vantaggi rimangono superiori agli svantaggi.

Approfittando degli incentivi statali, è possibile acquistare una buona lavastoviglie prediligendo i modelli con classe energetica elevata che consentono un buon risparmio di risorse e di denaro.

La lavastoviglie è un elettrodomestico presente nella maggior parte delle case italiane. Ecco la lista delle migliori

Trovarsi per la prima volta davanti a un macchinario simile potrebbe essere più sorprendente di quanto immagini. Tutti abbiamo un’idea di che cosa sia una lavastoviglie, ma difficilmente riusciamo a immaginare tutti i programmi e le funzioni che le nuove tecnologie ci hanno messo a disposizione. Ognuna di esse, ovviamente, è collegata a dei pulsanti presenti sul quadro marcati da dei disegni.

Comprendere questi disegni può essere difficile in un primo momento. Ecco perché in questo articolo troverai spiegato il significato dei simboli della lavastoviglie. Così imparerai ad usarli adeguatamente.

Quali sono i simboli della lavastoviglie?

Ogni casa di produzione ha il suo design e, di conseguenze, anche i simboli possono cambiare fisionomia anche se, in linea di massima, i disegni sono molto simili tra di loro. Questo consente di passare facilmente da un modello all’altro senza troppe difficoltà.

Anche il numero di simboli è diverso da apparecchio ad apparecchio poiché dipende dal numero di programmi presenti nell’elettrodomestico.

Noi qui ti daremo una serie di indicazioni sul significato dei simboli della lavastoviglie, ma ti consigliamo comunque di dare sempre un’occhiata al manuale d’istruzioni dell’apparecchio da te comprato prima di iniziare a usare l’apparecchio.

Il simbolo della temperatura nella lavastoviglie

I cicli di lavaggio della lavastoviglie possono raggiungere varie temperature. Dipende dal tipo di programma che si imposta e dal tipo di pulizia che serve. Il ciclo ECO (molto delicato e molto utile per proteggere bicchieri decorati) raggiunge i 55°, mentre quello rapido tocca i 65° o i 70°.

Solitamente, per il primo abbiamo un pulsante apposito con sopra la scritta ECO. In alcune lavastoviglie vengono indicati anche i gradi raggiunti. Per gli altri tipi di lavaggi, invece, il disegno è costituito da una pentola. A seconda delle temperature che si vogliono impostare, queste sagome sono più o meno dettagliate. Le lavastoviglie Indesit, ad esempio, per il lavaggio intensivo hanno una pentola con dentro dei simil-asterischi; per il lavaggio normale, invece, solo una pentola.

Simboli del lavaggio della lavastoviglie

I tasti con simbolo ON/OFF (lì dove presenti) non hanno certo bisogno di parafrasi. Come potrai facilmente intuire, servono ad azionare e a spegnere l’apparecchio.

Per selezionare un programma di lavaggio della tua lavastoviglie hai diverse possibilità. Oltre a premere i pulsanti relativi alle temperature che abbiamo visto nel paragrafo precedente, hai anche altre possibilità.

Il simbolo della lavastoviglie formato da un cerchio con dentro una R indica la possibilità di attivare un lavaggio rapido delle stoviglie. Negli apparecchi Whirlpool, invece, troverai un orologio con alla base tre strisce parallele. Un disegno simile è presente anche nelle lavastoviglie Ignis. L’orologio lo si ritrova anche nel simbolo della partenza ritardata. Per distinguerlo da quello del lavaggio rapido, si usa una freccia posizionata al centro o in basso.

Se è presente un tasto con sopra il simbolo P (magari accanto a un display), sappi che è quello che dovrai usare per selezionare i programmi disponibili nell’apparecchio. Dovrai servirti del display per individuarlo e selezionarlo.

L’insieme di gocce d’acqua che scendono verso il basso rappresenta il simbolo del prelavaggio sulla lavastoviglie. Fanno eccezione la lavastoviglie Hotpoint – in cui troverai un cerchio con sopra due onde – e quella Indesit – dove la solita pentola è attraversata da una linea ondulatoria.

Il pulsante con il numero ½ incorniciato da due semicirconferenze o due rettangoli indica il lavaggio a mezzo carico.

Alcune lavastoviglie danno la possibilità di selezionare automaticamente il tipo di lavaggio grazie a dei sensori che rilevano la quantità di stoviglie e di sporco per settare i parametri del lavaggio. Gli apparecchi con questa opzione hanno, solitamente, un pulsante con sopra scritto “Auto”.

Gli apparecchi smart, azionabili tramite applicazione smartphone, hanno un simbolo apposito costituita da un rettangolo con due curve su uno dei due lati in alto ad indicare la connessione wireless.

Il simbolo del sale, del brillantante e del detersivo nella lavastoviglie

Ricordiamo che per addolcire l’acqua nell’impianto serve del sale che ha un suo apposito contenitore nella lavastoviglie. Il simbolo del sale nella lavastoviglie serve a informarti che il prodotto sta terminando e che serve riempirlo di nuovo. Esso è costituito da due frecce curve che puntano in direzioni opposte e che tra loro ricordano la lettera S.

Per rendere più luminose le tue stoviglie serve il brillantante da inserire in un apposito serbatoio che viene indicato con il simbolo di un sole stilizzato per distinguerlo dal vano in cui mettere il detersivo. Anche questo simbolo si accende quando il brillantante si esaurisce e bisogna riempire di nuovo il serbatoio.

Si parlava di vano in cui inserire il detersivo. Ebbene, anch’esso ha il suo simbolo specifico rappresentato da getti d’acqua stilizzati disposti a raggiera.

Se dovessi avere problemi con la lavastoviglie che non carica il sale, il detersivo o il brillantante, ricordati che puoi fare affidamento sui tecnici SulSicuro.

Simbolo di “lavabile in lavastoviglie”

All’interno della lavastoviglie non puoi inserire qualsiasi tipo di materiale. Vetro e ceramica non danno problemi (anche se il vetro potrebbe anche opacizzarsi), ma la plastica sì. Le stoviglie potrebbero nel tempo rovinarsi.

Per capire quali oggetti inserire all’interno del tuo apparecchio devi cercare il simbolo di “lavabile in lavastoviglie”. Alcune pentole o piatti presentano proprio la scritta, altri si servono di un’immagine, solitamente una lavastoviglie stilizzata con dentro un piatto e un bicchiere con sopra delle gocce d’acqua. Se la stessa è sbarrata da una linea obliqua o da una X, significa che l’oggetto non è adatto al lavaggio in lavastoviglie.

Consulta bene la confezione prima di acquistare le tue stoviglie per esserne sicuro/a.