800 90 02 90 CHIAMA ORA, SERVIZIO TELEFONICO: LUN-VEN: 08-19 | SAB-DOM: 09-13

Lavastoviglie silenziosa: ecco perché sceglierla

21 Dicembre 2020

Blog Manutenzione Lavastoviglie Lavastoviglie silenziosa: ecco perché sceglierla

È indubbiamente comodo avere una lavastoviglie in cucina. Te ne rendi conto soprattutto dopo una lunga giornata lavorativa quando l’ultima cosa che vorresti è metterti a lavare i piatti. Abbassi lo sguardo e la vedi: pronta ad accogliere le tue stoviglie per pulirle e lucidarle. L’unica pecca è se hai un apparecchio rumoroso che durante il funzionamento si fa sentire. E quindi, mentre sei in cucina a guardare la tv o in salotto a rilassarti sul divano, ecco che ti tocca avere questo noiosissimo rumore di sottofondo. Nelle case di pochi metri quadri soprattutto la rumorosità della lavastoviglie può essere un bel problema.

Per evitare situazioni spiacevoli, dovresti cercare di essere previdente al momento dell’acquisto: guardando bene l’etichetta, potresti scegliere una lavastoviglie silenziosa che ti assicuri un miglior benessere domestico.

Quanti decibel per la lavastoviglie silenziosa?

Tra le caratteristiche che deve avere una buona lavastoviglie rientra sicuramente la sua poca rumorosità. I migliori modelli di lavastoviglie in circolazione sul mercato sono tutti piuttosto silenziosi.

La lavastoviglie è un elettrodomestico presente nella maggior parte delle case italiane. Ecco la lista “Migliori lavastoviglie 2019”.

È chiaro che per esserne sicuro/a, devi controllare l’etichetta dell’apparecchio e verificare i decibel di emissioni sonore per i cicli standard. La lavastoviglie rumorosa supererà i 55 dB. Sono valori diversi rispetto a quelli che determinano una lavatrice silenziosa, ma d’altra parte si tratta di apparecchi diversi. La lavastoviglie silenziosa è quella che va dai 37/40 ai 55 decibel. Per aiutarti a capire il livello sonoro corrispondente, possiamo dire che i 30 decibel sono quelli che raggiungono i sussurri umani a 1 metro di distanza; un quartiere abitato di notte raggiunge circa i 40 decibel, mentre un ambiente domestico generalmente produce suoni che arrivano a 50 decibel. Quindi, a questo livelli, la rumorosità della lavastoviglie è davvero minima.

Rumorosità della lavastoviglie: fai attenzione alle parole!

È vero che per scegliere una lavastoviglie silenziosa devi guardare l’etichetta, ma devi anche fare attenzione ai termini tecnici.

C’è una differenza tra la potenza sonora e la pressione sonora. La prima espressione indica il valore effettivamente percepito dall’orecchio umano; per avere lo stesso dato in pressione sonora, devi togliere circa 8 decibel. Quindi, se trovi scritto sull’etichetta 44 dB, devi capire se si tratta di potenza o di pressione sonora perché se fosse quest’ultimo il caso, tu avresti una lavastoviglie di 36 dB!

Da qualche anno i produttori sono stati costretti a unificare il dato scrivendo i numeri che si riferiscono alla potenza sonora dell’apparecchio.

Qual è la lavastoviglie più silenziosa?

La rumorosità della lavastoviglie non va calcolata solo sui decibel, ma anche su altri fattori che contribuiscono a enfatizzare o meno il suono. Questi fattori sono i seguenti:

  • la dimensione della cucina;
  • la dimensione dello scarico;
  • il tipo di scarico;
  • la posizione della lavastoviglie.

Al giorno d’oggi, i modelli sono ottimizzati rispetto alla silenziosità. Si parla di circa il 70% in meno del rumore rispetto alle lavastoviglie realizzate dieci anni fa. Questi risultati sono stati possibili anche grazie al miglioramento del circuito idraulico in modo che favorisca la circolazione dell’acqua. Anche lo strato di materiale fonoassorbente che ricopre i lati della vasca e l’interno della controporta è stato aumentato per rendere la lavastoviglie silenziosa. Infine, tutte le parti soggette a oscillazione sono state costruite in modo da assorbire le vibrazioni.

Una delle lavastoviglie più silenziosa sul mercato è la Hotpoint FHO 3C32 W O C X, capacità per 14 coperti, con una rumorosità pari a 42 dB.

E se la lavastoviglie fa rumore?

È opportuno che tu sappia riconoscere il rumore normalmente prodotto dalla tua lavastoviglie da quello straordinario che potrebbe segnalarti un guasto dell’apparecchio. Se la tua lavastoviglie è rumorosa durante il lavaggio improvvisamente, è probabile che sia successo qualcosa che deve essere risolto, magari richiedendo l’intervento di un tecnico per la riparazione della lavastoviglie fuori garanzia.

Vediamo insieme quali sono i guasti che possono portare ad una lavastoviglie che fa rumore.

  • Elettrovalvola intasata
    In questo caso, il rubinetto elettronico che comanda il carico dell’acqua nella lavastoviglie (l’elettrovalvola, appunto) vibra per l’ostruzione del filtro. Anche una pressione insufficiente d’acqua potrebbe provocare un danno simile. Per risolvere, devi acquistare un’elettrovalvola nuova e montarla al posto della vecchia. Sembra proprio un’operazione da lasciare ai professionisti di SulSicuro!
  • La guarnizione dello sportello è usurata
    Se la guarnizione è danneggiata, si percepisce un rumore d’acqua scorrere intorno alla porta. Questo indizio, unito alla mancata chiusura della porta, puoi interpretarlo come un segnale SOS del tuo elettrodomestico: significa che è arrivato il momento di cambiare la guarnizione.
  • La pompa di scarico intasata
    Quando la pompa di scarico è ostruita da residui di cibo, emetterà un rumore molto forte. In questo caso, non devi sostituire nulla; ti basta pulirla per bene.
  • La pompa di lavaggio è danneggiata
    La pompa di lavaggio è la componente che spinge l’acqua all’interno dei bracci irroratori. Se inizia a fischiare o a vibrare, è probabile che sia ostruita e va pulita. Nel caso in cui il rumore persista, è probabile che si sia verificato un danno e che tu debba chiamare un tecnico per capire perché la tua lavastoviglie fa rumore e se bisogna sostituire la pompa di lavaggio.
  • Hai caricato male la lavastoviglie
    Se non carichi per bene le stoviglie all’interno del tuo elettrodomestico è probabile che esse facciano rumore, soprattutto se le metti davanti ai bracci irroratori. Quindi, cerca di non sovraccaricare la lavastoviglie e di caricarla bene.

Lavastoviglie rumorosa: meglio di no!

È chiaro che se il rumore può aiutarti a capire quando il tuo elettrodomestico non funziona più a dovere, allora è meglio acquistare una lavastoviglie silenziosa. In questo modo, non solo potrai rilassarti anche con l’apparecchio acceso, ma saprai subito se c’è qualcosa che non va. Così potrai intervenire prima e evitare un guasto più grave che risulti fatale per la lavastoviglie. E ricorda che se non sai dove mettere le mani, non è un problema! Basta digitare il numero di SulSicuro e riceverai le risposte che cerchi da un professionista del settore.