800 90 02 90 CHIAMA ORA, SERVIZIO TELEFONICO: LUN-VEN: 08-19 | SAB-DOM: 09-13

Universo termostato: come funziona

26 Settembre 2019

Blog Manutenzione Forno Universo termostato: come funziona

Gli elettrodomestici sono una parte fondamentale della nostra routine casalinga. Non immaginiamo neanche quanto ci alleggeriscano dal praticare a mano alcuni lavori semplicemente perché ormai siamo abituati così. Proprio perché ci liberano da pesanti fatiche, è opportuno conoscere come funzionano e quali sono le piccole accortezze che possiamo adottare per farli durare il più a lungo possibile.

Uno strumento che è spesso presente nelle nostre case e di cui potrebbe essere utile conoscere tutti i segreti è il termostato. Probabilmente non ti stai domandando il perché, visto che si tratta di un apparecchio presente in diversi elettrodomestici, come il forno, il frigorifero, il congelatore, la lavastoviglie. E se non funziona, potrebbe essere un bel problema.

Sapere cos’è il termostato, come funziona, come regolarlo

Le dimensioni non devono trarti in inganno: ciò che è piccolo non è automaticamente poco importante, anzi! Il termostato è uno strumento non grande e apparentemente poco significativo, ma per molti elettrodomestici rappresenta il cuore del loro funzionamento. Generalmente, con questo termine si indica quell’apparecchio che permette di mantenere costante la temperatura di un sistema, calda o fredda, a seconda delle necessità.

Nel frigorifero il termostato serve a regolare la temperatura dei diversi scompartimenti e a mantenerla costante in modo che gli alimenti siano conservati al meglio e non vadano a male. Nella lavastoviglie, ci sono ben due termostati che servono a regolare la temperatura dell’acqua usata durante le fasi di lavaggio delle stoviglie. Infine, nel forno consente all’elettrodomestico di raggiungere la temperatura da noi desiderata per la cottura delle pietanze.

Il problema non è tanto come funziona il termostato regolare il termostato, ma come fare se non funziona. Nella maggior parte dei casi si deve provvedere alla sostituzione dell’apparecchio, cosa che è sempre meglio fare seguiti da un tecnico specializzato.

Il termostato del forno: cosa succede quando è rotto e cosa fare

Abbiamo detto che il termostato del forno serve a regolare la temperatura dell’elettrodomestico per cucinare. Ogni termostato da forno è tarato in modo che i gradi indicati e la temperatura corretta corrispondano. Se non funziona bene, è probabile che non riuscirai a ottenere la cottura desiderata e ritroverai i cibi o bruciati o ancora crudi. Per verificare che si tratti di un problema effettivo del termostato, ti basterà usare un termometro per alimenti e inserirlo all’interno dell’elettrodomestico impostato su una temperatura di tua scelta. Aspetta una ventina di minuti e poi togli il termometro. La temperatura segnata è pari a quella da te impostata? Se sì, allora potete stare tranquilli. Altrimenti, c’è un problema. Potrebbe essersi sballata la taratura oppure il termostato si è rotto.

Cosa fare quando il termostato del forno è rotto

Quando il forno ha perso la taratura bisogna regolarla a mano. Per farlo, devi avvalerti di libretto d’istruzioni, smontare il pulsante di comando e regolare i mille dentelli che troverai in base alla temperatura desiderata. Alcuni modelli di forno hanno un termostato più semplice da usare, dove basta girare in senso antiorario la rotella per ottenere una temperatura più alta e in senso orario per l’opposto.

Se il problema è, invece, il termostato rotto, non c’è molto altro da fare: va sostituito. In entrambi i casi, è sempre meglio chiamare un professionista che verifichi lo stato del nostro elettrodomestico e si occupi di sistemarlo. Farlo da soli potrebbe essere rischioso e non è detto che il problema si risolva in maniera definitiva.

Il forno non tiene più la temperatura? È davvero colpa del termostato? Scopri come capire dov'è il problema (e come risolverlo) grazie alla nostra guida!

A ognuno la sua temperatura: il termostato frigo

All’interno del frigorifero devono esserci temperature diverse a seconda dello scompartimento e dei cibi che dobbiamo conservare lì. Il cassetto dove tieni la carne e il pesce deve essere più freddo della zona centrale dove tieni gli altri alimenti. Le zone un po’ più “calde” del frigorifero sono quelle destinate alla conservazione delle verdure e gli scompartimenti laterali. Per mantenere costante la temperatura dell’elettrodomestico è consigliato regolarla a in base alle stagioni, abbassandola d’estate e alzandola d’inverno.

Se il termostato del frigorifero è rotto

Ti sembra che la temperatura del tuo frigorifero sia più calda o più fredda rispetto al solito? Trovi goccioline d’acqua sulle pareti dell’elettrodomestico? Oppure cibi congelati? In questi casi, è probabile che ci sia un guasto al termostato del forno. L’unica soluzione che hai a disposizione è quella di sostituirlo. Ti consigliamo di non farlo da solo e di chiedere aiuto a un tecnico specializzato. Solo lui può indicarti il modello compatibile con il tuo frigorifero e aiutarti a montarlo in maniera ottimale.

Il termostato è una delle componenti fondamentali di un frigorifero: gli esperti di SulSicuro ci raccontano come funziona e cosa fare se si rompe.

Due è meglio di uno: i termostati della lavastoviglie

Nella lavastoviglie troverete ben due termostati: uno, il termostato a fusibile, è quello che regola la temperatura dell’elettrodomestico durante il lavaggio. Il secondo è il termostato di sicurezza che attiva il primo. Entrambi i termostati potrebbero danneggiarsi con il tempo e l’uso frequente della lavastoviglie. È probabile che in una situazione simile l’elettrodomestico interrompa bruscamente e improvvisamente il lavaggio. Per capire quali dei due termostati sia rotto è possibile fare un test. Fai un lavaggio con una temperatura inferiore ai 65° e uno con una temperatura superiore ad essi. Se il lavaggio si interrompe nel primo caso, il problema sarà del termostato di sicurezza; nel secondo, probabilmente si tratta di un guasto nel circuito dei programmi.

Cosa fare quando i termostati della lavastoviglie sono rotti

Morto un Papa, se ne fa un altro e lo stesso possiamo dire anche dei termostati della lavastoviglie. Solo la sostituzione potrà garantire un nuovo corretto funzionamento dell’elettrodomestico. Prendere il nuovo pezzo e montarlo adeguatamente non sono azioni semplicissime che può compiere chiunque. Quindi, se ti trovi in difficoltà, non esitare a chiamare un tecnico specializzato.

Sei in crisi perché devi cercare assistenza fuori garanzia? Non disperare! I termostati nuovi non sono onerosi e i soldi che spenderai per il lavoro di sostituzione sono un investimento economico e temporale. Se lo facessi da solo, seguendo un tutorial o senza un minimo di competenza, rischieresti di provocare ulteriori danni e di rompere il tuo elettrodomestico definitivamente.