800 90 02 90 CHIAMA ORA, SERVIZIO TELEFONICO: LUN-VEN: 08-19 | SAB-DOM: 09-13

Cinghia dell'asciugatrice: come e quando occorre sostituirla

29 Aprile 2021

Blog Manutenzione Asciugatrice Cinghia dell’asciugatrice: come e quando occorre sostituirla

Chi era piccolo negli anni Novanta ha avuto modo di esplorare il corpo umano grazie a un utile cartone animato dal titolo Siamo fatti così. Grazie a quelle scene, i misteri della biologia sono diventati più comprensibili e più a portata di mano anche per i non addetti ai lavori.

Nel blog di SulSicuro, invece, stiamo esplorando il mondo degli elettrodomestici per permettere ai non professionisti di capire meglio gli apparecchi elettronici di casa in modo da essere facilitati nel capire quando riparare e quando sostituire. Chi ci legge da un po’ saprà ormai che la sostituzione è veramente l’ultima delle frontiere e che molti dei guasti che capitano non solo possono essere evitati con una buona manutenzione ordinaria, ma possono anche essere facilmente riparati con l’intervento di un professionista. Questo è vero anche quando la garanzia è scaduta.

Oggi andiamo alla scoperta della cinghia dell’asciugatrice. Che cos’è? Qual è la sua funzione? Quali sono i casi in cui si rompe e va sostituita?

Cinghia asciugatrice: che cos’è?

L’asciugatrice è formata da varie componenti, ognuna con una funzione ben precisa e fondamentale. Abbiamo il motore, la scheda elettrica, i cuscinetti, la crociera, il condensatore, la pompa di calore o la resistenza elettrica che consentono la produzione del calore.

Abbiamo asciugatrici a condensazione e asciugatrici a pompa di calore. Anche le modalità di scarico dell’acqua possono essere diverse.

Tra queste c’è anche la cinghia, fondamentale per assicurare il corretto funzionamento del cestello. La componente è situata sul retro dell’elettrodomestico e unisce il motore al cestello, consentendogli di girare secondo la velocità prevista dal programma selezionato. La cinghia è presente anche nella lavatrice e ha la stessa identica funzione. Quando il cestello dell’asciugatrice non gira, la prima cosa da andare a controllare è proprio la cinghia. Con i vari cicli di asciugatura, potrebbe usurarsi o uscire dalla sua sede, bloccando il cestello.

Come capire che la cinghia dell’asciugatrice non funziona più?

Capire che la cinghia dell’asciugatrice non funziona più adeguatamente non è particolarmente difficile. Il tuo elettrodomestico ti lancerà segnali difficili da ignorare.

Potresti avvertire un forte rumore provenire dall’apparecchio al momento dell’attivazione. Oppure, potresti ritrovarti con l’asciugatrice bloccata nonostante l’attivazione. Questo succede perché il cestello non gira adeguatamente. In questi casi, la prima cosa da fare è verificarne lo stato. Devi staccare l’elettrodomestico dalla corrente, poi smontare l’elettrodomestico nella parte posteriore, togliere il coperchio e vedere in che condizioni è la cinghia. Se si è solo sganciata, dovrai solo rimetterla al suo posto; è normale che succeda una cosa del genere nel tempo e dopo un determinato numero di cicli. Invece, se si è rotta, dovrai procedere alla sostituzione.

Sostituire la cinghia dell’asciugatrice: la fase di smontaggio…

Per sostituire la cinghia dell’asciugatrice devi innanzitutto acquistare il pezzo di ricambio, facendo attenzione che sia compatibile e sia adatto al tuo modello di asciugatrice.

Una volta arrivata la nuova componente, le operazioni di sostituzione non sono particolarmente complicate, né portano via molto tempo. Nella maggior parte dei casi, è sufficiente mezz’ora per cambiare la cinghia. Anche a livello di strumenti da usare, non ci sono particolari attrezzi tecnici; basta avere una chiave inglese, un cacciavite e un paio di pinze. Tuttavia, stai sempre mettendo le mani su una macchina che funziona in un determinato modo e tale funzionamento può essere compromesso. Per evitare tutto questo, potresti fare affidamento a un tecnico professionista SulSicuro.

Per sostituire la cinghia dell’asciugatrice devi raggiungere il retro dell’elettrodomestico e smontarlo per raggiungere l’interno. È meglio staccare l’apparecchio dalla corrente prima di compiere qualsiasi operazione. Inoltre, per la tua sicurezza, dovresti usare dei guanti da lavoro così da evitare di tagliarti con i bordi del pannello superiore che possono essere pericolosi. Smontare il pannello richiederà solo l’uso del cacciavite. Una volta fatto, devi usare nuovamente il cacciavite per svitare le viti che trovi lungo i bordi del pannello retrostante. Da qui, potrai accedere al vano che ospita la cinghia. Se abbassi lo sguardo, noterai il blocco motore accanto al quale si trova la componente interessata.

Cinghia e motore sono collegati tramite il tenditore, un meccanismo che serve a trasmettere la forza dal secondo alla prima; è grazie a questa forza che la cinghia dell’asciugatrice riesce a girare il cestello. Per rimuovere la cinghia vecchia, non devi tagliarla via perché potrebbe scattare e farti male. Devi mettere la mano sul motore e spingerlo verso l’interno e verso il basso. In questo modo, il tenditore viene spostato in avanti e la cinghia si allenterà.

A questo punto, smonta anche il pannello posteriore sul lato destro ed estrai la piastra. Per farlo, devi staccare tutti i cavi, i tubi e i cablaggi collegati. Si tratta della parte più complicata, soprattutto nella fase di montaggio successivo. È per questo che ti potrebbe servire la mano di uno specialista.

Smonta la flangia svitando le viti e poi il bullone centrale con la chiave inglese per rimuovere il fermo di sicurezza. Scollegare la flangia ti permette di lavorare in maniera più tranquilla.

…e quella di montaggio

Arriva il momento clou: prendi la nuova cinghia e avvolgila intorno al tamburo. È un’operazione un po’ difficoltosa perché richiede una certa forza. Una volta fatto, la cinghia dovrebbe penzolare in corrispondenza del tenditore e puoi vederlo spostandoti sul lato scoperto dell’asciugatrice. Spingi nuovamente il motore facendolo ruotare verso il basso, così da avere spazio a sufficienza per prendere la cinghia sporgente e collegarla al tenditore.

Finite queste mosse, devi solo richiudere il tutto facendo attenzione a ricollegare per bene cavi e cablaggi e a rimontare per bene i pannelli.

Dove acquistare la nuova cinghia per asciugatrice?

Nel caso tu abbia bisogno di una cinghia asciugatrice Hotpoint, Indesit, Hotpoint-Ariston, Whirlpool, Ignis o Bauknecht, hai un motivo in più per rivolgerti a SulSicuro. Questi marchi sono nostri partner commerciali e abbiamo la possibilità di ordinare direttamente alle aziende pezzi di ricambio originali e sicuramente compatibili.

Quanto costa la sostituzione di una cinghia per asciugatrice?

Il costo per la sostituzione di una cinghia per asciugatrice varia a seconda del modello che ti serve. A questo, devi aggiungere il prezzo della manutenzione effettuata da uno specialista. Se vuoi conoscere il nostro preventivo, non ti resta che contattarci.