800 90 02 90 CHIAMA ORA, SERVIZIO TELEFONICO: LUN-VEN: 08-19 | SAB-DOM: 09-13

Asciugatrice VS asciugatore di panni

13 Dicembre 2019

Blog Manutenzione Asciugatrice Asciugatrice VS asciugatore di panni

L’inverno è ormai arrivato. E anche quest’anno il problema casalingo principale diventa uno: come possiamo asciugare i panni?

Le giornate si accorciano e così la possibilità di usufruire del sole per togliere l’acqua dal bucato. Come se non bastasse, le temperature si abbassano e l’umidità dell’aria rende difficile ottenere una buona asciugatura.

Ci sono poi casi in cui l’inverno c’entra solo relativamente. I nuovi appartamenti si stanno adeguando alle esigenze dei consumatori adottando spazi ridotti e spesso privi di balcone. Anche molte case vecchie non dispongono di spazi all’aperto e rendono obbligatorio l’uso dello stendino dentro casa.

Per tutti questi fattori si sta diffondendo tra gli italiani l’usanza di acquistare un’asciugatrice o un asciugatore di panni elettrico. Il dubbio sorge spontaneo: quale dei due è meglio?

Asciugatore di panni: cos’è e come funziona

L’asciugatore di panni è noto sul mercato anche come stendibiancheria elettrico o come asciugabiancheria. Se lo guardi, noterai che, in molti casi, è simile a un classico stendino. In altri, potrebbe sembrarti un appendiabiti.

Si tratta di un elettrodomestico su cui puoi stendere o appoggiare i panni appena usciti dalla lavatrice per farli asciugare. Solo che non hanno bisogno del sole o dell’aria esterna per diventare asciutti, ma si servono del calore prodotto dall’apparecchio stesso. L’asciugatore di panni, infatti, ha un sistema elettrico tale per cui le barre in alluminio si riscaldano, emanando calore e asciugando i panni con una velocità notevolmente maggiore rispetto al naturale.

Alcuni di questi stendibiancheria elettrici sono dotati di termostato che può essere regolato a mano, permettendoti di tenere d’occhio la temperatura. Puoi regolarla a seconda dei tessuti che stai asciugando non rovinandoli.

Qualche consiglio sull’uso dell’asciugatore di panni

La cosa migliore da fare quando si stende il bucato su uno stendibiancheria elettrico è non caricarlo eccessivamente. Se metti troppi panni bagnati, si crea un’atmosfera umida tutt’intorno che rallenta il processo di asciugatura. Anche se sarai costretto a dividere in due il bucato, fidati che ti converrà in termini di tempo!

Controlla i panni mentre asciugano. Se noti che una parte è più asciutta di un’altra, gira il capo; se ti accorgi che un vestito ha finito di asciugare, toglilo così crei più spazio tra gli indumenti e eviti che riassorba altra umidità dai panni non ancora asciutti.

Alcuni consigliano di stendere un telo di nylon sul bucato subito dopo averli appesi per velocizzare ancora di più il processo. È un buon consiglio, ma solleva il telo ogni 10-15 minuti per evitare la formazione della condensa.

Asciugatrice: cos’è e come funziona

L’asciugatrice è un apparecchio molto simile alla lavatrice che ha però il compito di asciugare il bucato. Lo fa attraverso due sistemi di riscaldamento: uno a condensazione e uno a pompa di calore. Il primo genera calore tramite la resistenza elettrica, mentre il secondo grazie a un meccanismo molto vicino a quello del climatizzatore.

L’asciugatrice a pompa di calore consuma molto di meno rispetto alla prima, ecco perché è il modello più diffuso e più apprezzato in commercio.

L’acqua che si genera durante il ciclo dell’asciugatura può essere espulsa dall’apparecchio in due modi: tramite il condensatore, che raccoglie l’acqua in un contenitore apposito, o il tubo di scarico.

È meglio avere un’asciugatrice o un asciugatore di panni?

Dopo aver capito cosa differenzia un’asciugatrice da un asciugatore di panni, ti starai domandando quale dei due sia meglio acquistare.

Non c’è una risposta assoluta. Ti conviene sempre valutare le tue esigenze e necessità e regolarti di conseguenza per ciò che vuoi comprare e ciò di cui hai bisogno. Di seguito sono elencati alcuni vantaggi e svantaggi dell’uno e dell’altro apparecchio. Una volta letti, sarai tu a valutare cosa preferisci in base ai fattori a cui dai rilievo.

In termini di spazio, possiamo dire che entrambi potrebbero risultare ingombranti. L’asciugatrice è un macchinario dalle dimensioni non indifferenti. Se hai a disposizione spazi aperti o una casa non grande, ma neanche minuscola, potresti optare per un asciugatore di panni che può essere chiuso quando non viene utilizzato. Ma se non hai il balcone e ti rendi conto che tenere lo stendibiancheria aperto per casa compromette il tuo spazio vitale, devi necessariamente ricorrere all’asciugatrice. Per quanto ingombrante, infatti, l’elettrodomestico può essere messo a colonna sopra la lavatrice, oppure può essere a incasso e nascosto dentro l’anta di un armadio.

Se non ami i rumori particolarmente forti, punta sullo stendibiancheria. L’asciugatrice, infatti, è rumorosa e non può essere usata di sera o nelle prime ore del mattino. Se abiti in un condominio, devi evitare anche rumori troppo molesti negli orari presenti sul regolamento. Con l’asciugatore di panni elettrico il problema è felicemente superato.

In termini di costi, un asciugabiancheria è molto più economico rispetto a un’asciugatrice. Anche il suo peso sulla bolletta dell’energia elettrica è più leggero in confronto all’elettrodomestico vero e proprio. Tuttavia, il ciclo di un’asciugatrice dura di meno rispetto allo stendibiancheria.

In definitiva, devi scegliere ciò che preferisci valutando bene pro e contro di ciascun apparecchio.

Asciugatrice o asciugatore di panni: cosa fare quando si rompono

Qualsiasi sia la tua scelta, ricorda sempre che nel momento in cui noterai qualche guasto ai tuoi elettrodomestici, non devi farti prendere dal panico. Anche se la garanzia è scaduta da tempo.

È meglio avere un asciugabiancheria o un’asciugatrice?

Avere un elettrodomestico rotto non significa che sia irrecuperabile. Molto spesso può trattarsi di un pezzo che ha ceduto per l’usura, ma che può essere sostituito oppure, molto più banalmente, di pulizia. L’asciugatrice soprattutto tende ad accumulare molti peli e pelucchi e necessita di una continua manutenzione a livello di pulizia.

Solo un tecnico specializzato può identificare il problema dell’elettrodomestico e dirti se vale la pena sostituirlo. Chiamare l’assistenza per elettrodomestici fuori garanzia ti permette di andare al cuore del problema e di evitare scelte drastiche come l’acquisto di un nuovo elettrodomestico. Magari per te non è nulla di così grave, anzi! Hai avuto una scusa per rinnovare il design della tua zona lavanderia. Ma a livello ambientale buttare via un elettrodomestico potenzialmente ancora funzionante ha delle conseguenze gravi. Non è semplice smaltire un rifiuto simile e può essere molto inquinante, come i processi di produzione che sono alimentati da domande continue.

Non essere egoista e fai la scelta giusta. Non potrai pentirtene.